Jolly Acli ingrana la quarta, ora l’ultimo sforzo

Mediagallery

di Gabriele Pritoni

Essevuteatro Jolly Acli –  Pallacanestro Femminile Viareggio 48 – 47  (14-14, 24-21, 37-35)

Livorno: Costa 17, Paoli ne, Grasso 10, Carta Camilla ne, Menichincheri 4, Mori ne, Toti 2, D’Alessio 5, Carta Carlotta ne, Buccianti 8, Posarelli 2, Fiorini ne. All. De Leonardis

Viareggio: Tamagnini 3, Sinagra A. 5, Sinagra R. 4, Tripalo 13, Collodi, Bindelli 6, Cante 2, Cotalini 5, Giambastiani 9, Braccini. All. Giannelli

La Jolly Acli Essevuteatro chiude la stagione casalinga con una bella vittoria, la quarta in fila, contro la capolista Viareggio. Si potrebbe pensare che le versiliesi, già sicure del primo posto in classifica, siano scese a Livorno senza il coltello tra i denti e in effetti, soprattutto nel primo periodo, il numero delle loro palle perse potrebbe avvalorare questa teoria. Il risultato finale, con un solo punticino di scarto, esclude invece categoricamente che ci possano essere stati regali: si è trattato di partita vera e lottata fino al quarantesimo minuto. Lottata anche troppo, a dire il vero, a causa di un metro arbitrale troppo lassista che ha consentito alla partita di prendere talvolta i binari del vero e proprio scontro fisico. Ne hanno fatto le spese Buccianti e Menichincheri, vittime di scontri “di gioco” che hanno messo ko un ginocchio ciascuna. Per Buccianti, uscita all’inizio del quarto periodo, si parla di uno stop di almeno un paio di settimane, il che vuol dire che il suo campionato è terminato al Pala Cosmelli: a Spezia, domani per l’ultima di campionato, non ci sarà. “Non sarà la sola a mancare – ci ha detto la coach De Leonardis – non ho intenzione di far correre rischi alle mie atlete; la partita è fondamentale per il campionato di Spezia e di Lucca e noi la onoreremo impegnandoci al massimo ma sia Elisa che Aurora devono riposare e anche Chiara Paoli ha un ginocchio malconcio”. Lucca e Spezia si giocheranno domani l’ultimo posto disponibile per i playoff, e sono proprio queste due squadre, vincendo in trasferta rispettivamente a Firenze e Ghezzano, che hanno matematicamente escluso Livorno dalla corsa, in teoria ancora aperta. “Sapevamo da tempo che non saremmo arrivate ai playoff, in queste ultime partite ho cercato solo di far giocare la squadra il meglio possibile in ottica anno prossimo. Sono contenta di come le giocatrici abbiano reagito, con questa vittoria abbiamo dimostrato che ce la saremmo potuta giocare con tutti”. Spiace segnalare ancora una volta, sempre a proposito dell’arbitraggio, il fatto che con Grasso sia stato usato un metro a parte, eccessivamente fiscale; questo le ha tolto minuti (ne ha giocati una quindicina in tutto prima di uscire per falli) e ha sovraffaticato Menichincheri ma non le ha impedito di mostrare la sua classe e dare spettacolo. Le Bron James, la super stella NBA dei Cleveland Cavaliers, sostiene che “l’attacco fa vendere i biglietti ma è la difesa che fa vincere le partite”. Mutatis mutandis, è proprio dalla difesa, schierata sempre a uomo, che è arrivato il successo su Viareggio. Quaranta minuti di aggressività nella propria metà campo hanno regalato palle recuperate a ripetizione e il mantenimento del vantaggio, sebbene risicato, fino alla fine. Davanti, solito plauso per Grasso e Costa ma la prova di tutto il gruppo è stata ottima.

Dopo il recupero di alcune partite (ne manca solo una a completare il calendario) e alla vigilia dell’ultima giornata, la classifica è la seguente: PALL. FEMMINILE VIAREGGIO A.D. 36, A.DIL. FLORENCE BASKET 32, A.S.D. SOC CESTISTICA SPEZZINA 30, FISIO 2005 LE MURA 30, G.S. JOLLY ACLI BASKET A.S.D. 26, A.DIL. PALL.FEMM.COSTONE SIENA 20, GMV MEET A.S.D. 18, A.D.BASKET FEMMINILE PONTEDERA 18, POLISPORTIVA SIECI ASD 16, POL. DIL. A.GALLI BASKET 8, A.S.DIL. PALL. FEMM. PRATO 8, A.S.DIL. BK MASSA E COZZILE 8. Galli (S.Giov. Valdarno) e Prato una partita in meno.

 

Riproduzione riservata ©