Giannini e gli over 45 sul tetto del mondo

Mediagallery

C’è anche un pizzico di Livorno nella nazionale italiana Over 45 che, sconfiggendo la Russia per 108-78, ha conquistato il titolo mondiale. Tommaso Giannini e i suoi compagni sono riusciti nell’impresa di trionfare nel continente che ha dato i natali a questo sport (America).  Per ottenere la vittoria, gli azzurri dovevano puntare, come sempre, su manovre veloci e contropiede. Già dal primo quarto, Bisognava puntare sulla nostra attitudine alla manovra veloce e al contropiede. Così è stato, e già a metà del primo quarto si capiva da che parte tirava il vento con Giannini e compagni capaci di chiudere sul 30-14. Alla ripresa, Donati, Corvo, Delli Carri, Carney, Del Cadia e Mazzella sono stati lasciati in panchina a riposare e ne ha approfittato la Russia, che ha acorciato le distanze fino al 32-26. A questo punto, coach Nobili ha effettuato alcuni cambi e grazie alle bombe di Antonucci, si è andati al riposo sul 53-39. Il resto della partita è stato un monologo azzurro grazie soprattutto all’ottima vena realizzativa della squadra specie con le bombe da tre. E’ toccata ad Antonucci la soddisfazione di superare i 100 punti, manco a farlo apposta con una tripla. Ecco il tabellino finale

Italia-Russia 108-78
Italia: Mazzella 15, Antonucci 18, Delli Carri 11, Corvo 26, Giannini 3, E. Capone 4, Carney 12, Zeppa 6, Donati 9, Del Cadia 6, Carletti.

Riproduzione riservata ©