Don Bosco e Carismi: il futuro del basket è qui

Mediagallery

Per il secondo anno consecutivo, la Cassa di Risparmi di San Miniato (Carismi)  sarà main sponsor delle squadre giovanili Pallacanestro Don Bosco Livorno. Una partnership fruttuosa visto che la passata stagione l’under 19 ha raggiunto le finali nazionali. A questo va aggiunto che due ragazzi prodotti del vivaio Don Bosco adesso militano nella Lega 2 Gold. Grazie a questa alleanza sarà possibile tenere alto il livello del basket giovanile nella nostra città.
Marco Morini ha portato il saluto del sindaco e dell’amministrazione: “La serie B è importante e vedere che una banca che si presta in favore dello sviluppo del basket giovanile non può che essere un onore e un vanto. Speco che tutto questo porti a risultati eccellenti come quelli dell’anno scorso”.
Massimo Faraoni, responsabile del Don Bosco, è entusiasta: “Sono felice che il rapporto con la Carismi continui perché dimostra che c’è grande soddisfazione da entrambe le parti. Per questa stagione ci presentiamo con 8 squadre del settore giovanile senza dimenticare la collaborazione con Bieffe che annovera altre quattro squadre. Con questa alleanza ribadiamo la nostra importanza a livello nazionale”.
Soddisfazione anche da parte di Daniele Puccioni, responsabile mercato Carismi: “Questa sponsorizzazione non è per la squadra, ma per il movimento che essa rappresenta. Si parte dai bambini per trasformarli in adulti con risultati sempre eccellenti. Noi abbiamo sempre posto come obiettivo quello di farli assimilare i valori del mondo reale e il Don Bosco sta facendo un ottimo lavoro. La nostra banca è l’unica presente in tutte le province della Toscana e si basa su due pilastri: famiglie e piccole imprese. Il nostro aiuto deve andare di pari passo con quello della comunità”.

Riproduzione riservata ©