Amatori, Six 4 Ever si laurea campione

Per i campioni è stata una stagione trionfale: tutte vittorie

di Andrea Alcamisi

SIX 4 EVER – BORGOROSSO 63-45 (29-27) 

SIX 4 EVER: Prestinari 5, Picchi A., Bernardeschi F. 2, Formica 9, Tosi 10, Giorgetti 4, Picchi L. 1, Geromin 6, Fulceri 4, Marino 9, Bernardeschi E. 6, Giannini 7. Coach Munafò, Dirigente Berti R., Massaggiatore Casabona Papo

BORGOROSSO: Ronsa 2, Lupo 13, Barbanera, Lubrano 1, Scardigli 5, Lenzi 3, Guadalupi, Vullo 6, Lazzotti 4, Sanna, Di Tella 6, Degan 6. Coach Todaro, Vice Petarca, Dirigente Bernardo, Massaggiatore Coppola.

Si è concluso il campionato amatori di basket organizzato dalla Uisp di Pisa e il finale non poteva che essere a favore di Six 4 Ever. La formazione livornese infatti ha fatto cappotto: tutte vittorie (23 su 23, unica squadra). Dai gironi, agli ottavi fino alla final four. Mai Tosi e compagni hanno dovuto chinare il capo. Di contro Borgorosso sa che più di così non poteva fare. Per il quintetto di Todaro continua la maledizione della finale visto che anche lo scorso anno perse proprio sul più bello contro Lucca. In semifinale però Lupo e soci si sono tolti la soddisfazione di vendicarsi, sconfiggendo proprio Pisces. Contro questa Six 4 Ever serviva un vero e proprio miracolo, ma così non è stato. Una partita che vede le due formazioni equivalersi almeno fino alla fine del primo tempo, terminato sul 29 a 27. Il match però prende un’altra piega durante la ripresa, quando Six 4 Ever prende il largo nel terzo quarto ed arriva a chiudere il periodo sopra di 11 lunghezze, sul parziale di 48 a 37. Si arriva così nell’ultima frazione di gioco, nella quale i ragazzi di coach Gaetano Munafò riescono a chiudere definitivamente la partita sul risultato finale di 63 a 45, nonostante aver subito un infortunio ai danni di Picchi del quale si sospetta la rottura del setto nasale.

CIMG2885

Per quanto riguarda i punteggi individuali, segnaliamo per Borgorosso i 13 punti messi a segno da Lupo e per Six 4 Ever i 10 punti realizzati da Tosi. “ Una bella finale – commenta Munafò – dove la tecnica ha prevalso sull’agonismo, affrontata da giocatori che, lo voglio ricordare, hanno mediamente attorno ai cinquant’anni di età. Nonostante questo sono arrivati ben preparati e con la mentalità giusta per affrontare questa finale contro Borgorosso, grazie anche alla buona preparazione del nostro massaggiatore Papo Casabona durante tutta la stagione”. Al termine della gara, sono seguite le premiazioni delle squadre e una grande festa sul campo di gioco, con foto di gruppo e tanti sorrisi.

Riproduzione riservata ©