Alessandria supera la Amnesty Don bosco Livorno. La fase a orologio è ancora amara

Mediagallery

Amnesty Don Bosco Livorno – Alessandria Basket  77-82 (18-18, 19-16, 21-19, 19-29)
 
Amnesty Don Bosco Livorno: Sanguinetti 6, Sollito 10, Mazzantini 10, Gigena 15, Benvenuti 16, Marchini 10, Lucarelli, Lemmi, Artioli, Malfatti 10.
 
Alessandria Basket: Milone 5, Salvatore 11, Bazzoli 15, Ferri 9, Pavone 7, Francescato, Danna, Grilli 31, Stassi 4.

I tanti tifosi labronici hanno, quantomeno, goduto di una bellissima sfida. La partita fra l’Alessandria basket e la Amnesty Don Bosco Livorno è stata davvero spettacolare e non adatta ai deboli di cuore, nonostante, alla fine, il referto giallo lo abbiano guadagnato i padroni di casa.

E’ mancato davvero poco a Livorno per raggiungere una vittoria che sarebbe risultata importantissima, ma è doveroso riconoscere i meriti della squadra di coach Vandoni, trascinata da un immenso Grilli autore di 31 punti (con uno strabiliante 6/7 da tre punti) e dall’esperienza che ha fatto fare ai bianco rossi il passo in vanati decisivo negli ultimi minuti.

Livorno, dal canto suo, ha ritroivato uno straordinario Lorenzo Benvenuti, come non si vedeva da mesi (16 punti in 23 minuti) e una panchina che con Malfatti, Marchini e Artioli ha tenuto a galla il don bosco nei momenti più difficili.

Alla fine sono mancati i punti di Jack Sanguinetti assieme a qualche palla persa di troppo che hanno condannato la Amnesty ad una sconfitta che è subito da archiviare. Giovedì alle 18 sempre sul parquet del PalaMacchia arriverà, infatti, la Piombino dei tanti ex in una partita che può davvero valere una stagione.

Riproduzione riservata ©