Primi titoli toscani per gli atleti livornesi

Mediagallery

di Gabriele Pritoni

La stagione indoor allo stadio Ridolfi di Firenze, unica struttura regionale per questo tipo di gare – in attesa che una qualche amministrazione si renda conto che sarebbe un ottimo investimento replicarla – si apre con due successi per l’Atletica Livorno, che ai campionati toscani di prove multiple festeggia i titoli di Luca Marsi e Andrea Foresi nell’eptatlon categoria Senior e Juniores. I due aggiungono il loro trofeo a quello di altri due bianco verdi: la mezzofondista Giulia Morelli e il campione italiano Promesse sui 1500 indoor Joao Bussotti, vincitori una settimana prima del campionato regionale di cross a Marina di Cecina sulla distanza rispettivamente di 5km e 10km (18:53 e 30:53 i loro tempi). Seconda, dietro Giulia, la neo bianco verde Enrica Bottoni.
Luca Marsi è secondo nei 60h in 9s netti, secondo nell’alto con 1,80m e primo sia nella specialità della casa, il salto con l’asta (4,40m) che nel lungo (6,49m) e nel peso (12,70m); chiude con 4644 punti, a un abisso dal secondo (4003). Foresi – 3783 punti per lui – si aggiudica i 60 piani (7.38), i 1000m (3:14.27), il salto in alto (1,71m) e il lancio del peso (10,34m), seguito sempre da vicino dall’amaranto Filippo Maniaci, che vince i 60h (9.31) e il salto in lungo (6,40m) ma è poi costretto al ritiro per i postumi di una distorsione alla caviglia occorsa, anche quest’anno, in vicinanza dei campionati italiani che si terranno a Padova il prossimo fine settimana. A Padova, oltre a Maniaci, Foresi e Marsi, sarà presente anche Arianna Lazzeri. L’altro specialista amaranto, Carlo Fagioli, ha dovuto dare forfait per una contrattura alla coscia.
A Firenze un titolo arriva anche in casa Libertas grazie ad Alice Criscuolo nel pentathlon Juniores, dove però è unica partecipante di categoria ed è quarta e ultima assoluta. Discreto comunque il suo punteggio (2251).
Nelle gare di contorno, secondo posto per Federico Quinti (Libertas Runners) che chiude i 60h Allievi in 9.06, e curiosa partecipazione del martellista Fantazzini (AL) nei 60m piani; nella veste inconsueta di velocista, si toglie la soddisfazione di raggiungere la seconda finale, che chiude quinto in 7.43. Buoni gli 8.02 di Caterina Bianchini (AL), quarta nella prima finale dei 60m piani femminili, e gli 8.07 di Janna Castillo Rosario (LR) che si aggiudica la seconda.
Diamo conto, con cospicuo ritardo, anche della gara di cross corsa a Policiano (AR) il giorno di Befana, che aveva visto Luca Lemmi (AL) terzo al traguardo della 4km in 4:48 e Giulia Morelli quarta assoluta – ma prima tra le Juniores – nella 3km con 13:03, dove prima di categoria, Promesse, è giunta la compagna Valentina Spagnoli in 13:24.
Chiudiamo con il secondo posto di Andrea Lemmi, datato 14 gennaio, al palaindoor di Padova. All’alba dei 31 anni, il talento bianco verde è andato a due soli centimetri dal suo personale al chiuso, chiudendo a 2,20m e promettendo una grande stagione.

Riproduzione riservata ©