Domenica la Vivicittà. Mappa

Al via la 33esima edizione. La gara partirà alle 9.30 dal campo scuola e prevede due differenti percorsi: uno non competitivo di 5 km e uno competitivo di 12 km. All'evento prenderà parte anche il gruppo Lovve tu Lovve

Mediagallery

di Claudio Caprai 

Domenica 3 aprile a Livorno si terrà la trentatreesima edizione della “corsa più lunga del mondo”: la Vivicittà (in fondo all’articolo in allegato potete consultare i due percorsi). La manifestazione – organizzata da Livorno Team Running in collaborazione con Lega Uisp Terre Etrusco Labroniche e patrocinata dal Comune di Livorno – partirà alle 9.30 dal campo scuola Renato Martelli e prevede due differenti percorsi: uno non competitivo di 5 km e una competitiva, di 12 km. Il primo consisterà nel percorrere l’anello che circonda il campo scuola e l’ippodromo, mentre il percorso più lungo arriverà fino a piazza del municipio, passando per il mare, per poi ritornare al campo scuola. Il comitato organizzatore punta a ripetere il successo dello scorso anno, che ha visto la partecipazione di più di quattrocento persone, di cui oltre trecento per la gara competitiva.

Scopo benefico
Come tutti gli anni la Vivicittà, che si corre contemporaneamente in molte città d’Italia e del mondo, ha indetto una raccolta fondi per scopi benefici: l’obiettivo di questa edizione è la riabilitazione dello spazio polivalente situato nel campo profughi di Jdeide, in Libano. Parte del ricavato dell’iscrizione alla gara sarà infatti devoluto all’associazione A.G.B.A.L.T. onlus (Associazione Genitori Bambini affetti da leucemia o tumore) per il progetto di ampliamento dell’Isola dei Girasoli a Cisanello; un residence che accoglie famiglie e bambini in terapia oncologica.
Questa è un’occasione per ritrovare la città come viene vista nelle cartoline del secolo scorso, per poterne godere a piedi” spiega il neo assessore all’ambiente e alla mobilità Giuseppe Vece, sottolineando che “gli eventi di questo genere valorizzano molto la città e hanno una lunga tradizione da portare avanti”.

Per poter partecipare
Le iscrizioni
 potranno essere effettuate online qui compilando tutti i campi indicati, oppure inviando una mail a [email protected] indicando nome, cognome, data di nascita, società di appartenenza e relativo numero di tessera, più eventuali recapiti.
Il pagamento sarà effettuato sul posto al ritiro del pettorale (5 euro più 5 euro di cauzione chip per la gara competitiva; solo 5 euro per la non competitiva). Saranno comunque accettate iscrizioni anche il giorno della gara fino a trenta minuti prima della partenza. A tutti i partecipanti verrà data una maglietta commemorativa dell’evento. La conferenza ha visto la partecipazione di Alessandro Giaconi, presidente della società Livorno Team Running, di Luciano Martelli e Manlio Grossi, rispettivamente presidente e dirigente della Lega Atletica Terre etrusco-labroniche, di Belinda Sorice, addetta stampa dell’organizzazione e di Damiana Andreacchio, volontaria dell’associazione A.G.B.A.L.T .

Vivicittà per tutti: nessuno escluso
La corsa simbolo della UISP affonda le radici nel settembre del 1983, quando si svolse a Perugia il prologo di quello che sarebbe stato un grande progetto: il Vivicittà. Da quel momento non si è più fermata! La “corsa più grande del mondo” continua ad essere la grande protagonista dello sport per tutti, abbracciando in un’unica, originale formula, atleti professionisti e sportivi della domenica: stessa distanza di 12 e 5 km in tante città italiane ed estere, partenza per tutti allo stesso orario, unica classifica in base ai tempi compensati. E ogni anno, un tema per cui battersi: la pace, i diritti umani, il rispetto ambientale, l’uguaglianza sociale, la solidarietà tra i popoli. Perché la libertà (di correre) non sia un privilegio di pochi.

Le modifiche alla viabilità
Per assicurare un regolare svolgimento della manifestazione alcune aree saranno chiuse al traffico, le zone interessate sono: istituzione del divieto di transito per il tempo strettamente necessario al passaggio degli atletica nei seguenti tratti: via Allende, via dei Pensieri nel tratto compreso tra via Allende e viale Italia, viale Italia nel tratto compreso tra via dei Pensieri e viale N. Sauro, viale N. Sauro (carreggiata lato sud) nel tratto compreso tra viale Italia e via Caduti del Lavoro, via Caduti del Lavoro, via Roma nel tratto compreso tra piazza Matteotti e via Marradi, via Marradi nel tratto compreso tra via Roma e via Ricasoli, via Ricasoli, piazza Cavour, via Cairoli, Largo Duomo, piazza Grande, via Pieroni, piazza del Municipio nel tratto compreso tra via Pieroni e via S. Giovanni, via S. Giovanni, piazza del Parmiglione, piazza Micheli, via Cialdini, scali Novi Lena, via D’Alesio, piazza L. Orlando, viale Italia nel tratto compreso tra piazza L. Orlando e via dei Pensieri.
Istituzione del doppio senso di marcia in via dei Pensieri (carreggiata lato est) compresa tra via Machiavelli e viale Italia. Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata in via dei Pensieri (carreggiata lato est) nel tratto compreso tra via Machiavelli e viale Italia e su entrambi i lati di via Allende nel tratto compreso tra il civico 3 e l’intersezione con via Allende.

Altra beneficenza – All’evento prenderà parte anche il gruppo Lovve tu Lovve che parteciperà effettuando un percorso di  km. Il costo dell’iscrizione è di  euro e parte del ricavato sarà devoluto ad Agbalt- Per informazioni rivolgersi a Livorno Team Running e Uisp.

Riproduzione riservata ©

Allegati