Atletica. 90 marciatori a Colle: i risultati

Mediagallery

di Gabriele Pritoni

Dopo il letargo invernale, interrotto da qualche gara di cross, riprendono le gare di atletica a partire dalla marcia.

Domenica, a Collesalvetti, 90 marciatori si sono sfidati sulle distanze da 2 a 8km. Gianluca Picchiottino è ripartito da dove aveva lasciato, ovvero dalla vittoria. Lo Juniores amaranto si è infatti aggiudicato la gara degli assoluti, la più lunga, con il tempo di 37’ netti. Picchiottino ha tenuto una condotta di gara accorta, lasciando l’iniziativa ai fiorentini Coppini e Grillo per i primi 4km e progredendo nei secondi, prima rispondendo a un attacco di Coppini e poi allungando con decisione; la notizia è che indossa nuovamente la maglia della Libertas dopo l’anno in prestito alla Virtus Lucca, in base agli accordi tra le due società che tuttavia proseguono senza problemi la loro collaborazione. Nella stessa gara, bel bronzo di Giorgio Favati, Atletica Livorno, che approfitta del ritiro di Grillo e chiude in 39’21”.

Discreta prestazione anche per Davide Finocchietti, l’amaranto recordman toscano Ragazzi che quest’anno si misura con i Cadetti: all’esordio nella nuova categoria – 4km per loro – si difende bene all’inizio per cedere nel finale, guadagnando un bronzo e una buona dose di esperienza.

Bella doppietta, ancora per la Libertas, nella 2km Ragazzi, dove Palumbo e Caprai fanno il vuoto fin da subito. E’ il primo ad aggiudicarsi la gara con una grande progressione nel secondo giro, con Caprai che si avvicina nel finale fino a meno 2 secondi (11’30” e 11’32” i loro crono) senza riuscire a completare la rimonta.

Un’altra medaglia, di argento, arriva agli amaranto da Lisa Galatolo, autrice di una gara resa difficile da strascichi influenzali che hanno reso ardui i suoi 3km, chiusi in 16’34”.

Doppietta anche per l’Atletica Livorno, nella 6km Allievi, grazie a Fabio Barattini e Lorenzo Grossi, che chiudono in 29’26” e 29’37” al secondo e terzo posto. Tra le allieve, sempre sui 6km, bella medaglia di argento per Sara Perullo (AL) in 27’43”.

Buoni piazzamenti anche per Claudio De Santis (L), Lisa Franceschi e Giulio Scoli (AL).

Nelle prossime settimane si aprirà la stagione della “caccia al minimo” indoor per partecipare agli italiani che purtroppo non vedrà ai blocchi di partenza uno degli atleti di punta della città. Marco Landi, il forte velocista dell’Atletica Livorno, è infatti rimasto vittima a fine dicembre di un incidente stradale in moto, nel quale si è provocato escoriazioni e ferite che avranno bisogno di qualche settimana per guarire a causa dei punti di sutura applicati. Fortunatamente non ci sono interessamenti muscolari, ossei o ai legamenti.

 

Riproduzione riservata ©