Vuoi correre un rally? Ecco l’occasione

Mediagallery

Scopri il rally che c’è in te: hai mai pensato di poter correre una gara del Campionato del Mondo Rally?’ Questa la stimolante domanda che ci pongono gli ideatori e promotori di Rally Italia Talent, una sorta di Talent Show dei motori. Una manifestazione di nuova generazione, fortemente appoggiata dal presidente dell’Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani, articolata per questo motivo a livello nazionale ma patrocinata addirittura su scala mondiale da un organo autorevole come la Fia e dalla propria campagna globale ‘Action for Road Safety’. Un progetto che di conseguenza si pone finalità ambiziose: l’individuazione di talenti da inserire e supportare nell’automobilismo sportivo – settore rally (piloti e navigatori), la promozione del settore rally in generale e l’insegnamento dei principi fondamentali per la sicurezza e l’educazione stradale.
Potersi sedere al volante di un bolide da rally o al fianco di un esperto pilota per supportarlo nelle probanti manovre alla guida, da oggi non è più un sogno irrealizzabile. Anche gli appassionati di rally di Livorno e provincia potranno prossimamente partecipare alle selezioni toscane di Rally Italia Talent. Un momento all’interno del quale gli amanti delle quattro ruote potranno testare le proprie capacità, sia come pilota che come navigatore. Una chance imperdibile per vestire tuta e casco, anche soltanto per qualche ora, come un vero professionista.
‘Non lasciarti sfuggire l’occasione: il traguardo non è così lontano’ .

Dove e quando. Tutte le selezioni a livello regionale si svolgeranno nel corso dei fine settimana, tenendo conto che ciascun partecipante sarà impegnato una sola giornata, al mattino o al pomeriggio ed in alcuni casi e su esplicita richiesta, si potrà anche fissare la partecipazione in una giornata specifica. Nello specifico, il programma dettagliato con luoghi, date e indicazioni sulle vetture che verranno utilizzate durante le prove verrà ufficializzato a breve.

I requisiti. Per prendere parte all’evento: possono partecipare persone di ambo i sessi, che abbiano un’età minima di 16 anni. Per i minori di 18 anni è obbligatoria una dichiarazione di assenso e liberatoria, sottoscritta da parte di chi ne esercita la patria potestà, che sarà scaricabile dal form d’iscrizione sul sito www.rallyitaliatalent.it e che dovrà essere inviata via mail a [email protected] contestualmente all’iscrizione di cui all’Art. 4. Per tutti gli interessati quindi, presso l’ufficio sportivo dell’ Automobile Club provinciale sito nella delegazione centrale di via Michon, esisterà a breve la possibilità di ottenere le nuove card appositamente predisposte e già disponibili nella procedura di gestione Csai.

I costi. In particolare, per quanto concerne la card inerente alla categoria Rally Italia Talent con qualifica Pilota, il costo è fissato in 35 euro. Stesso prezzo anche per quanto riguarda invece la card relativa alla categoria Rally Italia Talent con qualifica navigatore. Al fine dell’emissione di tali card non sarà necessario produrre alcun certificato medico e non è obbligatoria alcuna tessera associativa ACI. Si precisa poi che il prezzo della card, qualora gli interessati intendessero ottenere una licenza ordinaria Csai entro il prossimo luglio 2015, verrà comunque scontato dal costo previsto per il conseguimento della nuova licenza.

Un sogno in palio. Per la cronaca, la prima edizione del Rally Italia Talent Championship si è rivelata un successo in termini di pubblico e partecipazione. Sono stati ben 5 mila gli iscritti, candidati da ogni angolo d’Italia. Lo scorso maggio, la vittoria è andata all’equipaggio composto dal pilota Umberto Genovese e dalla navigatrice Martina Scamperle. In palio, per il tandem vincitore, c’è stata la possibilità irripetibile di concretizzare il “sogno” partecipando al Rally d’Italia Sardegna, valido per il Campionato del Mondo. Un momento indimenticabile che è stato vissuto anche dagli altri due equipaggi che hanno completato il podio generale: Damiano De Tommaso e Paolo Rocca, secondi classificati, sono stati anch’essi supporti dal Rally Italia Talent ed hanno fatto rombare i motori al via dell’ulltimo Rally di San Marino, valido per il campionato italiano. Stesso rinoscimento è andato comunque anche a chi si è accomodato sullo scalino più basso: Nicola Sartor e Pietro Ometto hanno avuto l’opportunità di cimentarsi lungo i tornanti del Rally Adriatico, un altra gara prestigiosa e valida per il Campionato Italiano.
Per informazioni, rivolgersi all’Ufficio Sportivo ai seguenti recapiti:
Tel 0586 829090 – Fax 0586 884655 email: [email protected]

Riproduzione riservata ©