Lo spettacolo dei campionati di cheerleading tra acrobazie e coreografie. Quanti successi per Labronic Cheer Team

Grande merito per l'organizzazione va all'’Associazione Ginnastica Livornese che si è affiancata alla Federazione Italiana Cheerleading

di rcampopiano

Mediagallery

Al PalaMacchia, storica sede del basket, si sono vissuti due giorni speciali. L’Associazione Ginnastica Livornese si è affiancata alla Federazione Italiana Cheerleading per l’organizzazione della seconda tappa dei campionati italiani di cheerleading. Il risultato è stato a dir poco straordinario. Il palazzetto ha visto moltissime acrobazie e coreografie che hanno scatenato grandi applausi dal folto pubblico presente. Il tutto naturalmente senza intaccare quella sportività che ha contraddistinto questa seconda tappa. Naturalmente il tifo maggiore è stato per Labronic Cheer Team (la squadra di casa), ma i numerosi sostenitori hanno applaudito e incitato le gesta anche delle altre società provenienti da tutta Italia. Adesso il prossimo e ultimo appuntamento è fissato per il 24 e 25 maggio a Bellaria.

Sulla pedana del PalaMacchia si sono esibiti atleti di tutte le età. Dalla bambina di 7 anni, contenta come una Pasqua nell’esibirsi davanti a tanti tifosi, ai senior che non hanno perso occasione per far brillare gli occhi al pubblico con delle acrobazie che a volte hanno tenuto tutti con il fiato sospeso. Ogni atleta ha ricevuto, come giusto che sia, una medaglia in ricordo di due giorni passati tra acrobazie e sorrisi.

Il Labronic Cheer Team, come del resto nella prima tappa, ha ottenuto risultati da stropicciarsi gli occhi. Se a Salsomaggiore la squadra livornese si era laureata vicecampione d’Italia, a Livorno non è stata da meno salendo sul gradino più alto del podio in più di una categoria. Visti i numerosi successi (anche in Coppa Italia) la società ha ampie possibilità di aggiudicarsi diversi scudetti senior e giovanili nelle categorie cheerleading e cheerdance. Un applauso anche agli istruttori Michele Pratesi, Elisa Della Valle e Chiara De Lia che dedicano anima e corpo all’insegnamento di questa disciplina. Partiamo dai più piccoli.

Categoria Junior – Cheerleading All Girl
Celeste Caia, Celine Bardini, Elena Porri, Erika Catarsi, Eva Barbisan, Alice Montigiani, Valentina Vannuccini, Ginevra De Libero, Clarissa Savattieri, Lucrezia Lazzeri, Chiara Carletti, Asia Ronda, Marta Mini e Giulia Manguso non hanno conosciuto ostacoli e il punteggio finale di 73 è valso loro il primo posto.

Junior – Group Stunt All Girl (vincitori anche della Coppa Italia)
Labronic Cheer Team ha proposto due squadre che si sono classificate rispettivamente prima e quarta. Un grande risultato ottenuto grazie a Clarissa Savattieri, Lucrezia, Lazzeri, Valentina Vannuccini, Asia Ronda e Ginevra De Libero.

Junior – Freestyle Pom (vincitori anche della Coppa Italia)
Le stesse atlete che hanno ottenuto l’oro nella prima categoria (ad eccezione di Erika Catarsi) si sono ripetute con un primo posto da applausi.

Junior – Double Cheer Hip Hop (vincitori anche della Coppa Italia)
Il merito della medaglia d’oro in questa categoria va a Celeste Caia e Clarissa Savatteri.

cheerleader (32)

Adesso scendono in campo i “big”.

Senior – Group Stunt All Girl

Grazie ai 72,5 punti ottenuti, Arianna Esposito, Maggi Laura,Vallone Camilla, Liperini Aurora e Calvani Giulia si aggiudicano la categoria.

Senior – Cheerleading Mixed

Arianna Esposito,Francesca Mariotti,Eleonora Dirienzo,Giulia Calvani,Federica Settimo,Simona Pozzobon,Matteo Benetti, Ilaria D’auria, Michele Squara, Laura Maggi, Saud , Camilla Vallone, Giulia Gioncardo, Davide Silingardi, Giacomo Launaro, Viola Volponi, Benedetta Algranti, Aurora Liperini, Irene Matteucci, Greta Caschili, Elisa Pratesi, Virginia Ciangherotti e Selene Delcorso si mettono al collo la medaglia d’argento. Questa poteva essere d’oro, ma per mezzo punto in meno i livornesi si sono dovuti accontentare del secondo gradino del podio.

Senior – Group Stunt Mixed

Arianna Esposito, Greta Caschili, Laura Maggi,Michele Squara e Michele Pratesi primi classificati grazie al 70,75 finale.

Senior – Parnter Stunt (vincitori anche della Coppa Italia)

1° classificati: Michele Pratesi ed Arianna Esposito

2° classificati: Michele Squara e Greta Caschili

La soddisfazione dell’Agl – Naturalmente la società livornese non può che essere felice per la riuscita di questi campionati. Grazie al loro lavoro a Livorno abbiamo assistito a qualcosa di nuovo: “Siamo molto soddisfatti dell’organizzazione della gara. E’ stato entusiasmante aiutare la Federazione italiana a far sì che questa competizione  riuscisse al meglio. Siamo felicissimi dei risultati ottenuti perché il lavoro fatto è stato ripagato. Ovviamente adesso vogliamo inserire nella routine nuove evoluzioni per aumentare il livello di difficoltà e migliorare il lavoro che già abbiamo. La soddisfazione più grande di questi campionati è stato essere nella nostra città con il nostro pubblico ed aver dimostrato  anche un buon lavoro pulito e preciso”.

Riproduzione riservata ©