Special Olympics torna da Venezia con 3 ori e 2 argenti

Mediagallery

di Gianni Picchi

Venezia si è colorata di amaranto. Alla 30esima edizione di “Giochi estivi”, Special Olympics Italia porta a casa 3 ori e 2 argenti. Due giornate dove Venezia è stata “occupata” da oltre 2000 atleti. La cerimonia di apertura si è svolta in piazza San Marco, alla presenza delle massime autorità civili, militari, religiosi. Diversi momenti di commozione. Alla lettura della lettera inviata da Papa Francesco, alla lettura del giuramento dell’atleta Special Olympics, ed all’arrivo della torcia olimpica (portata dai Runners della Polizia di Stato), che era partita il 30 aprile da Venezia andando a far visita delle tredici province del Veneto.
Infine la serata di chiusura, che si è svolta al camping “Marina di Venezia”, dove è avvenuto il passaggio di consegna della fiamma, e della bandiera di Special Olympics, dalla città di Venezia a quella di La Spezia, dove i giochi estivi nazionali continueranno dal 19 al 24 giugno.
A Venezia si sono svolte gare per sette discipline sportive: bocce, il canottaggio, l’equitazione, il golf, il nuoto, la pallacanestro e il tennis.Livorno ha gareggiato nel canottaggio, con il campo gara situato nell’isolotto di Sacca Fiesole sotto la direzione del tecnico nazionale, Paolo Ramoni, coadiuvato da Giuliana Bertoli e Gianluca Guidi.

Due i giorni di gara. Uno dedicato al canottaggio, con gare di circa 300 metri, l’altro con gare di remergometro (indoor rowing).
80 atleti per 8 team: Canottieri Tevere Remo Roma, Canottieri Firenze, Canottieri San Miniato, Sportlandia Vigili Fuoco Tomei Livorno, Quiss Salerno, Tutti in Gioco Terni, Canottieri Armida Torino, Polisportiva Spezzina Velocior.
Il team di Sportlandia Vigili del Fuoco Tomei Livorno era composto da Said Hmoudi, Vittorio Malacarne, Francesco Rossi, con il tecnico Vittorio Pasqui.
Così i 3 ori: uno in gara di canottaggio di 300 metri (team completo), uno nella staffetta di 4 per 1 minuto (team completo), uno nella gara di remergometro di 2 minuti (Said Hmoudi 594 metri, contro i 576 di Francesco Rossi, (finale tutta di color amaranto). Gli argenti: uno nella gara di remergometro di 2 minuti (Francesco Rossi dettaglio gara sopra citato), uno nella gara remergometro di 2 minuti (Vittorio Malacarne).

Riproduzione riservata ©