Silver Skiff: Bacci sul gradino più alto del podio

Mediagallery

di Gianni Picchi

Il livornese Gabriele Bacci sale sul gradino più alto del podio della “Silver Skiff”, categoria allievi C. Sabato 8 novembre lungo il fiume Po si è “vogato” la gara più importante della stagione: un fondo di livello internazionale. 700 iscritti, 1500 accompagnatori provenienti da 20 nazioni. Il Circolo Cerea, organizzatore della manifestazione, ha fatto l’en plein, Simpatizzanti e tifosi ad applaudire gli atleti, gli allenatori in bicicletta, che seguivano i loro campioni lungo il fiume, e le barche con i carrelli al posteggio del Parco Valentino. Una grande festa del canottaggio. Alla gara ha partecipato il team dei Vigili del Fuoco Tomei di Livorno, nella categoria allievi C, e qui Bacci si è lasciato alle spalle vogatori nazionali ed internazionali.
Ordine d’arrivo degli atleti livornesi nella “Kinder Skiff”
1° Gabriele Bacci, 19’11”990’’’
7° Alessandro Bernardini, 20′ 39” 780”’
15° Gabriele Billi, 21′ 09” 740”’
18° Lorenzo Tintori, 21′ 18” 450”’
25° Luca Perfetti, 21′ 38” 040”’

Nella gara Silver Skiff (11 Km.), riservata agli atleti master, vinta dal croato Martin Sinkolic in 40’35”140’’’, ha partecipato una compagine livornese, che continua a partecipare alle gare con gioia, e rinnovati stimoli. Atleti molto conosciuti nel mondo del Palio Marinaro.
Ordine d’arrivo degli atleti labronici nella “ Siver Skiff”
Categoria Master D :
4° posto – Claudio Cecconi, 46′ 43” 730”’, già vincitore di due edizioni del Silver Skiff.
13° posto – Valtere Bollati, 48′ 09” 660”’
Categoria Master F:
10° posto –Vittorio Pasqui , 53′ 53” 190”’
I tre atleti per la classifica ottenuta, nella prossima stagione avranno diritto di partire in pool position (quest’anno avevano i pettorali superiori al 500), con la possibilità di ottenere migliori risultati.

La storia
La SilverSkiff, gara unica nel suo genere in Italia, è nata nel 1992 quando il socio Cerea Vittorio Soave, libraio antiquario, ed appassionato praticante di canottaggio fin dagli anni ’50, lancia la sfida ai singolisti della Cerea, e delle altre società torinesi, sul percorso Cerea-Isolotto di Moncalieri-Cerea, per un totale di 11 km. La gara si svolse alle 13 di un giorno feriale, e vide la partecipazione di una decina di persone, destinate a salire ad una quindicina nel successivo 1993. Nel 1994 la gara entrò a far parte del calendario regionale della Federazione Italiana di Canottaggio, come gara riservata agli atleti masters (over 28). I partecipanti furono 24. Nel 1995 salirono a 27 i partecipanti alla competizione.
Nel 1996 la gara, prima limitata alle categorie masters maschili, e femminili, venne aperta agli atleti senior A (dai 19 anni in poi) ed agli juniores (17-18 anni). I partecipanti fuono 58. Nel 1997 la gara entra a far parte del calendario nazionale della Federazione Italiana di Canottaggio, ed i partecipanti delle varie categorie salirono a 69. Nel 1998 i partecipanti furono 90. Nel 1999 venne aperta la partecipazione anche alle categorie ragazzi (15-16 anni) e senior pesi leggeri (over 19 peso max 72,5 kg.).
Il sabato fu anche disputata per la prima volta la regata Kinder Skiff sulla distanza di 4 km., riservata alle categorie allievi B, allievi C e cadetti (rispettivamente 11-12 anni, 13 anni, 14 anni). Parteciparono in 137 al Silver Skiff, ed in 79 al Kinder Skiff.

Riproduzione riservata ©