Sabato al via i campionati italiani di gozzo nazionale

Mediagallery

di Gianni Picchi

Sarà Livorno ad ospitare i campionati italiani specialità gozzo nazionale.  Saranno 17 le società che scenderanno in acqua in zona Tre Ponti ad Ardenza. Da Genova, Dario Schenone Foce, Club Sportivo Urania, Scalo Quinto, Sportiva Murcarolo, Gianni Figari, Compagnia Remiera Lavagnese e Rowing Club San Michele, dall’Isola d’Elba, Marciana Marina, Canottaggio Porto Azzurro, Padulella e LNI Porto Ferraio, da Varese, Sport Club Renese e Porto Ceresio, da Taranto, Associazione Il Palio Taranto, e Rematori Taranto Magna Grecia, e da Livorno, Sezione Nautica San Jacopo, e Canottieri Stazione. Queste le società partecipanti.
Gli equipaggi presentati saranno 24 così suddivisi: 10 junior, 6 senior femminili e 8 senior maschili, con Stazione (2 Junior, 1 Senior maschile, 1 Senior femminile) e Urania (1 Junior, 1 Senior maschile, 1 Senior femminile) tra i sodalizi maggiormente rappresentati.
Il campo di gara sarà di 1500 metri, suddiviso in 6 corsie, ognuna di 375 metri di lunghezza. Si percorreranno 4 volte, con tre giri di boe a sinistra. Nella stagione 2013, il campionato si svolse nelle acque elbane di Porto Azzurro. Si tinsero di tricolore Rione U Burgu per la categoria Senior maschile, Sportiva Murcarolo per la Senior femminile, e Porto Azzurro Junior.
Programma
Sabato 20 settembre
Tra le 8 e le 9 sarà effettuato il controllo delle imbarcazioni. Seguirà la cerimonia di apertura con “alzata” della bandiera alla presenza della Fanfara dell’Accademia Navale di Livorno.
Alle 10.30 inizio batterie eliminatorie. A seguire i recuperi.
Ore 20.30, Villaggio Regina del Mare, cena conviviale per atleti, tecnici e dirigenti, con musica e cabaret, a cura della associazione “Cocorito”, animazioni e spettacolo, con Andrea Suardi che curerà, anche, la gara in qualità di speaker.
Domenica 21 settembre
Alle 10.30 finali
Al termine verrà effettuata la premiazione.

La Federazione Canottaggio a sedile fisso ebbe modo di valutare la gara nazionale, che si svolse a maggio a Livorno a molo 70, voluta ed organizzata dall’Asd Stazione e la sezione nautica S.Jacopo, anche quest’anno nel pool degli organizzatori. Alcuni giorni dopo la conferma ufficiale che i campionato Italiani 2014 si sarebbero svolti nella città dei 4 Mori. Purtroppo questa volta non potrà essere disposizione lo stesso specchio d’acqua, che ottenne i consensi delle società e degli atleti gareggianti (le motivazioni a fine articolo, fornite dalla Federazione), e la scelta di andare in mare aperto ha portato disaggi per l’organizzazione. Poi ben risolti da Luca Marconi, mente pensante di questa organizzazione.
Alla conferenza era persente il presidente nazionale Andrea Mazzanti, il quale ha tenuto a sottolineare che Livorno, insieme a La Spezia, è staae scelte dalla Federazione per ospitare importanti gare nazionale. Al suo fianco l’assessore allo sport Nicola Perullo, che ha sottolineato quanto Livorno tenga alla sua storia, ed alle sue tradizioni: “Lo dimostra il fatto che, due associazioni, Stazione e S.Jacopo e tutta l’amministrazione Comunale si impegnano a tenere viva al tradizione, e darne risalto in campo nazionale”. Al tavolo anche alcuni dirigenti del S.Jacopo, Andrea Sorrentino, Loredano Scardigli e Luca Marconi, che oltre ad essere in prima fila per l’organizzazione delle gare, svolge mansioni di allenatore nella cantina biancoverde del presidente Paolo Contesini.

Variazione campo di regata a Livorno
Il presidente della Canottieri San Jacopo 1925 Paolo Contesini, in rappresentanza del comitato organizzatore locale dei campionati italiani gozzo nazionale, rende noto lo spostamento del campo di regata. Per ragioni logistiche, derivanti dal sequestro della nave panamense “City of Sidon” da parte della magistratura con ormeggio proprio all’interno del Molo Mediceo, il comitato organizzatore comunica che la nuova area interessata ai campionati è in prossimità della zona della “Rotonda”, sempre in Livorno, dove appunto nel 2011 fu svolta una gara nazionale di Gozzi. La zona, dove saranno previsti parcheggi riservati per i partecipanti e gli accompagnatori, si raggiunge, per chi proviene sia da Nord che da Sud, prendendo la variante Aurelia, uscita “Montenero” e proseguendo poi per Ardenza.

Riproduzione riservata ©