Prima riunione della consulta dello sport

Mediagallery

Si è tenuta nella sala riunioni dell’ex Circoscrizione 2 la riunione di insediamento della Consulta cittadina dello Sport, istituita nel luglio scorso, quale organismo consultivo e di confronto fra l’Amministrazione comunale, la cittadinanza ed il mondo dello sport. Le sue finalità sono quelle di promuovere il valore sociale della pratica sportiva, di ottimizzare la programmazione dell’attività sportiva in relazione all’impiantistica comunale, di divulgare una corretta modalità di praticare lo sport, combattendo l’uso di sostanze dopanti e di favorire la collaborazione fra gli enti di promozione ed il mondo della scuola. Il regolamento di funzionamento della consulta è visionabile sul sito del Comune, nella pagina dedicata allo Sport.

Al momento sono pervenute le adesioni delle rappresentanze cittadine di: Federazione italiana gioco calcio, Federazione italiana pesistica, Panathlon International, Federazione italiana di atletica leggera, Federazione italiana nuoto, Coni, Federazione motociclistica italiana, Federazione ciclistica italiana, Associazione nazionale Atleti olimpici e Azzurri d’Italia, Federazione italiana rugby, Federazione italiana tennistavolo, Federazione italiana scherma, Federazione italiana pallacanestro, Federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee, Centro provinciale sportivo Libertas Livorno, Centro sportivo italiano, Ufficio scolastico regionale per la Toscana, Federazione italiana tiro con l’arco, Comitato italiano paralimpico, Federazione italiana tennis, Automobile Club.

Il presidente della consulta è, come da regolamento, l’assessore Nicola Perullo, ma nella seduta di ieri sono state votate anche altre nomine, tra cui quella di Paolo Corrieri vicepresidente, Mario Fracassi in rappresentanza del Coni, i quali insieme a Roberta Naldini, Luigina Fagiani e Maurizio Melis costituiscono il comitato di presidenza.
“In questa cornice la Consulta dello sport – ha sottolineato l’assessore Perullo – assume un ruolo strategico per ottimizzare le risorse in campo. Mi auguro che tutte le componenti riescano a fare gruppo, mettendo in rete le rispettive conoscenze e competenze, perché soltanto così riusciremo a valorizzare la realtà sportiva e a farla crescere. Vedo la Consulta come una stanza di compensazione fra territorio e Istituzioni, capace di cercare strategie per ridurre la frammentazione ed i particolarismi oggi presenti nel mondo sportivo, anche se spesso riconducibili alla normale competizione agonistica”.
Francesco Repetti, responsabile dell’ufficio Sport ha invece ricordato che Livorno ospiterà i Mondiali master di scherma nel mese di ottobre 2018, un evento che attirerà persone da tutto il mondo. Molto probabilmente nel 2017 la città ospiterà anche la Corsa in montagna, una disciplina atletica su percorsi collinari sterrati e inserita in un circuito internazionale. In programma anche la Mezza Maratona (21 Km anziché 42) a novembre di quest’anno, attività più semplice che favorirà quindi una maggiore affluenza di partecipanti.

Riproduzione riservata ©