Partenza col botto per Canoa Club Livorno. A Firenze piovono titoli regionali

Mediagallery

Partenza con il botto per i ragazzi del Canoa Club Livorno che non potevano cominciare la stagione agonistica regionale. A Firenze si sono ritrovate tutte le società della Toscana ed essendo regionale aperta, anche atleti provenienti da altre regioni.
I primi a partire sono stati i ragazzi del K4 (Mirko Seminatore, Francesco Spurio, Lorenzo Mazzara Lorenzo e Giacomo Tremolanti) sulla distanza di 5000 metri. Già al primo giro di boa, l’equipaggio livornese cominciava a distanziare la canoa dei fiorentini, che alla fine subivano un distacco di 31 secondi. I labronici si sono così aggiudicanti il primo titolo regionale della stagione 2014.
La seconda gara ha visto da dominatore Leonardo Simonetti sulla distanza di 5000 metri. Il livornese ha distanziato il secondo di ben 1 minuto e 18 secondi, aggiudicandosi il secondo titolo regionale della giornata. L’altro atleta Filippo Bigoni si è piazzato al sesto posto confermandosi in crescita e facendo ben sperare per le prossime competizioni.
Sono cominciate di seguito le competizioni del canoa giovani (tutte su la distanza di 2000 metri) e in tutte le gare il Canoa Club Livorno è sempre andato a medaglia.
Nella quarta gara della giornata il cadetto A Federico Nannoni ha avuto nettamente la meglio su tutti i rivali arrivando nettamente primo. Sfortunata la prova di Riccardo Fogli che, a pochi metri dall’arrivo, quando era in terza posizione, si è rovesciato finendo in acqua.
Nella sesta gara allievi B, anche Flavio Spurio non ha avuto problemi nell’aggiudicarsi il primo posto sbaragliando un nutrito gruppo di avversari. Peccato per Nicola Mazzara che in prossimità del giro di boa è caduto in acqua facendo un bagno fuori stagione.
Nella seconda serie cadetti A, lotta in famiglia tra Edorado Orsini e Tommaso Tremolanti. Quest’ultimo ha dovuto cedere il passo ad un forte Edoardo, ma per Tommaso non mancheranno certamente altre occasioni per prendersi una rivincita sul rivale amico.
Anche tra i cadetti B è stata una lotta in famiglia, ma mentre Marco Vannini ha vinto agevolmente confermandosi cadetto di buone speranze, Leonardo Martelli dopo un testa a testa riesce ad aggiudicarsi la piazza d’onore (2°) dando 4 secondi al rivale fiorentino.
Le cadette B sono state dominatrici della batteria. Su tutte ha avuto la meglio Chiara Agostinetti seguita da Alessia Agostinetti, Flavia Matteoli e Giulia Senesi Giulia.
Per ultimi ma non certamente meno importanti , le gare dei cadetti A (2004-2005) metri 200. Ha vinto la propria batteria pagaiando già da esperto Simone Mazzara, mentre Fabio Arzelà, dopo una un bella lotta con gli altri avversari, arriva quinto. Nell’altra batteria gli esordienti Emanuele Bigoni e Tommaso Freschi si piazzano rispettivamente al terzo e sesto posto, dimostrando caparbia e tenacia nell’affrontare la gara.

Riproduzione riservata ©