Martelli, record più bello: è il testimonial Airc

Mediagallery

Mauro Martelli ci ha insegnato che nello sport non ci sono limiti o barriere e che neanche un tumore può fermarlo. A suon di record e solidarietà, è entrato nel cuore dei livornesi e ormai è un volto noto anche a livello nazionale. Sono davvero tante le sue gesta e ci vorrebbe un giorno intero per elencarle tutte. Adesso ne ha compiuta un’altra anche se non a livello sportivo. L’Airc (Associazione italiana per la ricerca sul cancro) lo ha nominato testimonial nazionale. Sicuramente una bella soddisfazione per il livornese che tanto ha fatto per aiutare l’associazione. Il suo volto comparirà sulla brochure che verrà spedita ai 650mila soci dell’associazione in occasione dei 50 anni di vita e di successi contro il cancro di Airc. Era il 2012 quando a Martelli fu diagnosticato un tumore. “Dovrà smettere di gareggiare” in molti hanno pensato, ma non lui che non si è lasciato sconfiggere e, nonostante 7 mesi di chemio, è riuscito a vincere i Nazionali di remoergometro e successivamente a stabilire quattro record mondiali. Un’impresa che non è passata inosservata tant’è che è stato ricevuto anche dal presidente della Repubblica Napolitano: “La mia vita insegna che si può affrontare un tumore in determinate maniere. Può essere visto come una gara e bisogna pensare sempre giorno dopo giorno”, ha sempre sostenuto Martelli.

Riproduzione riservata ©