Krav Maga Leghorn, sabato stage di autodifesa

Mediagallery

Marzo è il mese dedicato alla donna e purtroppo è anche il mese in cui si parla maggiormente delle violenze psichiche e fisiche dallo stalking alle aggressioni fisiche, che sempre più spesso hanno al centro appunto le donne. Riuscire a difendersi, riuscire a controllare le emozioni, l’ansia, la paura in momenti in cui si presenta un pericolo può esserci di grande aiuto e magari consentirci di salvare la vita. Perché allora invece di pensare alla palestra solo come un centro dove modellare e migliorare il corpo e le prestazioni, non proviamo ad associare a questo, un qualche cosa che possa esserci di aiuto di fronte a situazioni di cui potremmo essere vittime?
L’Asd Krav Maga Leghorn propone proprio questo, praticare attività che consentono appunto la cura del fisico e tecniche di difesa personale di origine israeliana: il Krav Maga appunto. Proprio per questo motivo, è stato scelto di organizzare, sabato 12 marzo, uno stage in cui si parlerà di difesa. Lo scopo sarà quello di insegnare tecniche veloci ed immediate per difendersi da tentativi di aggressione particolari come lo strangolamento, che lascia poco tempo alla immaginazione se non siamo particolarmente veloci e reattivi. Lo stage si terrà dalle 14.30 alle 17.30, possono partecipare uomini, donne e ragazzi. Le tecniche affrontate e portate a conoscenza dei presenti saranno quelle legate alla difesa da tentativi di soffocamento, siano essi effettuati a mani nude o con l’ausilio di armi improprie, bastoni, corde, cinture. Minacce che si possono verificare sia quando la vittima è in piedi, sia quando la vittima si trova a terra. Le tre ore di lezione saranno tenute dal maestro Giuliano Morelli, master teacher di krav maga (la difesa personale israeliana) docente della Federazione Italiana Krav Maga coadiuvato dagli istruttori della stessa associazione sportiva. Le tecniche del Krav Maga sono nate, provate e collaudate sul campo, in ambito militare, da un popolo perennemente in guerra, come quello israeliano, dove ci si difende per sopravvivere. Prontezza, velocità e determinazione svolgono un ruolo fondamentale per uscire da aggressioni pericolose nel minor tempo possibile. Argomenti sicuramente interessanti e alla portata di tutti, proposti da una Associazione Sportiva ormai presente da diversi anni sul territorio cittadino e i cui corsi per civili e operatori della sicurezza sono tenuti in alcune delle palestre cittadine. Chi vuole iscriversi allo stage o avere maggiori informazioni può farlo contattando direttamente l’Associazione al numero 335.78.48.770 oppure per mail scrivendo a [email protected]

Riproduzione riservata ©