Karate. Livorno sugli scudi al Wkf di Parigi

Mediagallery

Storica trasferta è stata quella a Parigi per la selezione regionale di Karate del Csen (Centro Sportivo Educativo Nazionale). In collaborazione con la Nazionale di Karate di San Marino (Fesam) presieduta dal maestro Maurizio Mazza, gli atleti toscani hanno potuto partecipare a quella che è ritenuta dagli addetti ai lavori una delle più importanti competizioni mondiali di Karate, l’Open di Paris 2015 WKF. La gara è stata organizzata dalla WKF (World Karate Federation) e fa parte del circuito mondiale Premier League Karate 1 che fa tappa in tutti i 5 continenti da Parigi (Francia) a Almere (Olanda), Sharm El Sheikh (Egitto), San Paolo (Brasile), Istanbull (Turchia), Coburg (Germania), Salisburgo (Austria) e Okinawa (Giappone). All’interno dello storico palazzetto dello sport De Cubertin la competizione ha visto la partecipazione di 68 nazioni e gli atleti più forti al mondo (circa 900) per le discipline di kata (forma) e kumite (combattimento).
In un clima di massima competizione agonistica gli atleti del Team Toscana, appositamente selezionati dai responsabili delle squadre regionali Piccinini Alberto, Magnelli Alessio, Toni Alberto e Bonamici Manuela, hanno dato battaglia in ogni categoria riuscendo sempre ad uscire a testa alta da ogni incontro, ogni categoria contava mediamente 100 atleti iscritti. Il venerdì è stata la volta degli atleti del kata con il labronico Marco Bini uscito al cospetto dell’atleta svizzero, la larcianese Martina Russi uscita con la nazionale spagnola vice campionessa dello scorso anno ed infine con il pistoiese Jason Ravagli e la livornese Sofia Parrucci usciti sfortunatamente per un solo punto rispettivamente con gli atleti della nazionale croata e messicana.
Il sabato non era previsto nessun atleta in gara dei nostri colori quindi è stata l’occasione per entrare in clima gara per gli atleti del kumite, assistendo alle altre categorie che hanno regalato al pubblico un alto grado di spettacolo, tecnica e sportività ai massimi livelli, nonché l’occasione per i ragazzi del team per visitare le bellezze della città parigina.
La domenica quindi è stata la volta degli atleti del kumite con il labronico Alessio Magnelli ed il figlinese Hamoui Adil usciti al secondo turno con gli atleti della nazionale marocchina ed infine con l’atleta di Pescia Ordofendi Marco uscito al cospetto del nazionale russo.
Grande è stata la soddisfazione dei dirigenti del Team Toscana Alessandro Fasulo (viceresponsabile Nazionale Karate CSEN) e Fabio Castellucci (viceresponsabile Nazionale Arbiri CSEN) per la prestazione e la capacità di tenere testa all’alto livello di gara da parte dei nostri atleti con massima professionalità, umiltà e convinzione, convinti di aver fatto un’esperienza di crescita sportiva di altissimo livello, entrando di diritto nel Ranking della WKF Federazione Mondiale principe di Karate.
Un ringraziamento particolare ai maestri Piccinini Alberto del Cam Lucca, Scardigli Stefano del Ninja Club di Pescia, Toni Alberto del Ronin Livorno e Triglia Carmelo dell’Accademia dello Sport di Livorno per aver dato la disponibilità dei loro atleti per tale competizione.
I prossimi appuntamenti a cui ambisce di partecipare l’equipe Csen Toscana Karate e per il quale sta già lavorando è la partecipazione alla tappa del circuito Premier League WKF di Istanbul di Settembre e Salisburgo del mese di ottobre.

Riproduzione riservata ©