Karate. Ai campionati italiani Fanciullo è quarta

Mediagallery

Giada Fanciullo del Budokan Portuali Livorno ha sfiorato il podio ai campionati italiani assoluti di karate specialità kumite (combattimento). La Fanciullo nella categoria di peso che va da 61 fino a 68 kg è partita molto bene vincendo il primo match in scioltezza per 4-0. Al secondo turno ha affrontato la veneta Emma Pecirep atleta molto forte ed alta, consigliata dall’allenatore Vivaldi ha tenuto la guardia in modo speculare per bloccarle il suo pericoloso kizami (pugno diretto al viso) per poi colpire di rimessa con una tecnica di braccia e imporsi 1-0. In finale di poule niente ha potuto contro l’atleta professionista della Forestale che poi vincerà il titolo, una sconfitta 0-2 con onore e al termine di un combattimento grintoso. La pausa nell’attesa della finalina per il bronzo evidentemente le ha giocato un brutto scherzo, perché proprio quello è stato il combattimento più brutto di tutta la sua giornata. “Mi dispiace perché la mia avversaria era forte ma potevo farcela, ho avuto un calo fisico e non sono riuscita a fare quello che avrei voluto, sarà per la prossima volta”, il commento a caldo di Giada.

Riproduzione riservata ©