Equitazione. Torna il concorso Accademia Navale

Mediagallery

di Giulia Vicari

Siamo arrivati al 75° anno del Concorso Ippico dell’Accademia Navale di Livorno, una tradizione che nasce nel 1926 e che anno dopo anno coinvolge la città di Livorno. Quest’anno la gara si svolgerà sabato 23 aprile al campo a ostacoli della sezione ippica dell’istituto, intitolata a Federigo Caprilli e vedrà competere i frequentatori dell’Accademia Navale con i cavalieri degli istituti di formazione delle altre Forze Armate e con i rappresentanti di vari circoli vicini alla provincia di Livorno. “Questo è un appuntamento tradizionale per l’Accademia Navale ma anche per la città ed è giunto quest’anno alla 75esima edizione – spiega Stefano Turchetto, comandante in seconda dell’accademia navale e responsabile della formazione ippica – e il fatto che siamo arrivati fino a questa edizione è la testimonianza dell’importanza e del prestigio che l’evento riveste non solo per l’accademia. Questa è una manifestazione sportiva che è nata nel 1926 e nel corso della quale si assisterà ad una competizione dei frequentatori dell’Accademia con i cavalieri di altre Forze Armate e con i rappresentanti di vari circoli vicini alla provincia di Livorno. Ho il piacere di concludere approfondendo alcune caratteristiche peculiari e significative proprie dell’equitazione: questa disciplina richiede impegno, determinazione, tenacia, sensibilità e coraggio. Queste sono le qualità che noi cerchiamo e perfezioniamo nei nostri giovani”.

Luca Contadini, presidente della sezione ippica, aggiunge che “questo saggio equestre di fine anno accademico, organizzato a favore dei nostri frequentatori, sarà verifica dell’apprendimento ippico che sono riusciti a conseguire. La scuola di carattere, di decisione, di convinzione e di confronto continuo con se stessi nell’autostima nonché di consapevole e conscia preparazione ed equilibrio è quello che potrà essere riproposto nella gestione della componente umana che l’ufficiale andrà ad avere. Arrivando al programma, ci saranno ragazzi e ragazze accomunati dalla stessa categoria: la mattina ci saranno 2 categorie che inizieranno alle 10, il Premio n.1 G.M. Sarri, C.C. Banti e Pagliaruolo e il Premio n.2 Città di Livorno, con la presenza della giuria federale, i cronometristi e tutti quanti gli sponsor che colgo l’occasione per ringraziare. Poi ci sarà una pausa pranzo per poi riprendere alle 15.00, dopo un breve benvenuto, con altre due categorie, con il Premio n.3 Adamastor e il Premio n.4 Accademia navale. Il tutto si concluderà con una piccola esibizione di volteggio, un’altra delle discipline della federazione. Ci saranno anche 2 pony con il battesimo equestre per i bambini intervenuti. Le esibizioni sono aperte al pubblico livornese e ci auguriamo che le condizioni meteorologiche siano buone. Ci sarà alla fine un buffet conclusivo presso i giardini del circolo ufficiale per poi salutarci fino al prossimo anno”.

 

Riproduzione riservata ©