Da Livorno in Capraia con canoa polinesiana

Partiranno sabato 11 luglio alle sei del mattino dalla spiaggia del Felciaio, all’Ardenza, per raggiungere il porto dell’isola di Capraia: 65 km. Oltre alle motivazioni di carattere sportivo ne esiste una molto particolare di carattere religioso

Mediagallery

Si svolgerà sabato 11 luglio la traversata fra Livorno (partenza dalla spiaggia del Felciaio) e l’Isola di Capraia compiuta utilizzando una canoa polinesiana a sei posti. Questa imbarcazione, tipica delle popolazioni dell’oceano pacifico, dotata di un bilanciere che la stabilizza e ne rende più facili i movimenti, permette di percorrere anche lunghe distanze.
Oltre alle motivazioni di carattere sportivo ne esiste una molto particolare di carattere religioso: verrà infatti portata via mare una raffigurazione della Madonna delle Grazie al Sasso di Santa Brigida destinata alla chiesetta situata sul porto di Capraia e intitolata al culto della Vergine Maria.
Gli artefici di questo raid sono un gruppo di soci e atleti della Canottieri Comunali Firenze, gloriosa società che ha sede in Lungarno Ferrucci a Firenze, praticanti questa disciplina sia a livello nazionale che europeo, i quali, in collaborazione con la Lega navale di Livorno e il benestare della  locale Capitaneria di Porto, partiranno sabato con appuntamento fissato alle sei del mattino dalla spiaggia del Felciaio all’Ardenza, per raggiungere il porto dell’isola di Capraia. Fra loro anche Giancarlo Fianchisti, il presidente della società fiorentina, da cinque anni la numero uno in Italia e vincitrice del trofeo Sergio Orsi, che computa i risultati di tutte le varie specialità della canoa. Gli altri componenti dell’equipaggio: Gian Michele Del Bo, Luca Scotto, Paolo Catarzi, Fabio Piccardi, Omar Alessi, Fabrizio Bambi, Emilio Borelli, Gianna Carlucci, Marco Vecci, Francesco Festini.
La distanza da percorrere è di circa 65 km che verranno coperti in un tempo stimato fra le sei e le nove ore, meteo avverso permettendo, con i vogatori che si alterneranno ogni 40 minuti come nelle competizioni internazionali.

Riproduzione riservata ©