Canoa Club Livorno è campione d’Italia

Mediagallery

Quando arrivi all’idroscalo di Milano e ti appresti a piazzare le tende nell’area campeggio per affrontare la tre giorni dedicata ai campionati Italiani Canoa Velocità (mt 1000-500-200) ti rendi conto come Canoa Club Livorno, rispetto ad altre realtà, sia una società di modeste dimensioni.  Ma quando i ragazzi scendono in acqua ti accorgi subito che si tratta di una grande squadra che può competere con grandi realtà come ad esempio . S.Giorgio – Fiamme gialle. La squadra era partita giovedì con gli atleti categoria ragazzi , Lorenzo Mazzara, Mirko Seminatore, Leonardo Simonetti, Francesco Spurio e Giacomo Tremolanti (15-16 anni) e il senior Fabio Murra, accompagnati dal veterano dello sport e grande allenatore Roberto Sardi, dai tecnici Valerio Tremolanti, Franco Spurio e dall’ex atleta Giannini Maurizio.

Venerdì 5,  giornata dedicata ai 1000 metri. Giacomo Tremolanti in batteria si qualifica per la semifinale dove non passerà in finale. Nel K4 (Spurio-Mazzara-Seminatore e Simonetti) dopo aver superato arrivando terzi la semifinale, in finale si devono arrendere ad equipaggi più forti, arrivando settimi.

Sabato 6, giornata dei 500 metri. Due equipaggi gareggiano in K2 e  in K1. Simonetti  in K1 passa tranquillamente la batteria ma si ferma in semifinale.  Stessa sorte per Murra dopo una buona batteria. Diversa sorte dei due equipaggi in K2 Spurio-Mazzara e Seminatore-Tremolanti si aggiudicano la semifinale in diverse batterie, ma in semifinale sono assegnati nella solita batteria, arrivando primi e secondi aggiudicandosi di diritto la finale per il titolo italiano. In una finale bellissima il primo posto se lo aggiudicano Spurio-Mazzara potendosi mettere la maglia di Campioni d’Italia 2014 mentre la coppia Seminatore-Tremolanti  arriverà nona.

Domenica 7 , giorno dei 200 metri . Il K4 Spurio-Mazzara-Seminatore-Tremolanti passa dalle batterie alle semifinali per raggiungere la finale, dove arriverà all’ottavo posto.  Poi tutti in K1 , Fabio Murra dopo un bel secondo posto in batteria, sfiora di poco la finale, aggiudicandosi la finale B dove otterrà un ottimo terzo posto.  Tremolanti e Seminatore si arrendano nelle batterie finendo così la propria avventura dei campionati. Simonetti vince la propria batteria passando alla semifinale dove arriverà sesto aggiudicandosi la finale B. Mazzara e Spurio dopo aver passato le batterie si ritrovano insieme nella semifinale; bella la prova di Mazzara che arrivando secondo si aggiudica la finale, mentre questa sfugge a Spurio per tre centesimi di secondo. In finale B, Spurio al primo posto e Simonetti all’ottavo. Nella finale 200 metri Mazzara cede il passo agli avversari aggiudicandosi la sesta posizione. Risultato di questi tre giorni più che positivo con quattro equipaggi in finale (due K4 e due K2) un K1 in finale e tre K1 che fanno la finale B.

 

Riproduzione riservata ©