Campionati italiani gozzo nazionale: la Stazione conquista due bronzi

Mediagallery

di Gianni Picchi

Lo specchio d’acqua dei Tre Ponti hanno emesso i suoi verdetti tricolore per il campionato d’Italia specialità Gozzo Nazionale. Per la categoria Senior ha vinto la Padulella-Portoferraio, per il femminile la Sportiva Murcarolo, e per gli Junior il Club Sportivo Urania.
E Livorno? Due bronzi. Uno nella categoria femminile, l’altro nei Senior. Le imbarcazioni livornesi hanno gareggiato sotto il nome di G.S. Stazione. Livorno non saliva sul podio dal 1997. Negli anni 1995,96 e 97 era salito sul gradino del podio più alto con il nome della prestigiosa Cantina dell’Ovo Sodo, allora allenata dal maestro Raveggi. Ed in barca due atleti, che anche oggi erano in barca, Jonathan Bulfon, ed il timoniere Andrea Pellegrini.
L’organizzazione del Gs Stazione e della sezione bautica S.Jacopo, sotto l’occhio “vigile” della Federazione, è stata semplicemente perfetta, nonostante i pochi giorni dedicati all’organizzazione. Si doveva gareggiare al Molo 70, e non ai Tre Ponti. Due giornate, sabato e domenica, dove il sole ha illuminato la manifestazione, da giornata estiva, e dove le spallette sono state prese d’assalto dai livornesi. Il percorso di 375 metri da percorrere 4 volte, per un totale di 1500 metri. La prima a scendere in acqua è stata la femminile. Gara dominata dall’Urania, il Murcarolo faceva fatica a starle dietro; ma all’ultima boa le genovesi si intraversavano in malo modo, così il Murcarolo, quarto successo, sfruttava l’errore si portava al comando e tagliava per primo il traguardo.
Ordine d’arrivo: 1° Murcarolo ( 9’18”12) 2° Urania ( 9’21”61) 3° Canottieri Stazione ( 9’48”35) 4° Portoferraio ( 10’05”20) 5° Porto Ceresio (11’16”90) 6° Il Palio di Taranto ( 12’00”84).
La seconda gara era riservata agli Juniores. Qui l’Urania faceva una gara a sé, e “spingeva” sugli altri gradini del podio le avversarie.
Ordine d’arrivo: 1° Urania ( 8’44”39) 2° Padulella ( 8’53”89) 3° San Michele ( 8’57”47) 4° Dario Schenone Foce ( 9’02”49) 5° Porto Azzurro (9’02”74) 6° Gianni Figari Santa Margherita Ligure ( 9’12”17).
Per ultima la gara dei Seniores. Padulella ed Urania prendono il comando, mantenendolo per tre boe, poi nell’ultimo tratto Padulella aumenta il ritmo e “rende” 10” all’Urania. Bella lotta per il terzo posto. Inizialmente Stazione e Scalo Quinto vogavano sulla stessa linea; ma all’ultimo tratto Andrea Pellegrini richiamai suoi che vanno a conquistarsi un terzo posto meritato, lasciando di 4” dietro i genovesi dl Scalo Quinto.
Ordine d’arrivo: 1° Padullla ( 8’42”09) 2° Urania ( 8’52”54) 3° Stazione ( 9’01”97) 4° Scalo Quinto ( 9’05”85) 5° Taranto Magna Grecia (9’44”09) 6° Remiera Lavagnese ( 9’49”09).
I team vincenti
Femminile: Tim. Zacco Daniel- Bargiacchi Greta, Bello Bendetta, Zacco denise, Grigoletto Sara
Juniores: Tim.Lozza Francesco-Latte Andrea, Grisolia Teo, Lazzaro Mattia, Olivieri Michele
Seniores: Tim. Cappagli Alessia-Luca davide, Sigio Giacomo, Eologio Simone, Borghesi Alessio
Canottieri Stazione
Team Femminile: Tim. Pellegrini Andrea-D’Ulivo Marta, Spranza Sara, Perini Giulia, Volpi Giulia
Team Senior: Tim. Pellegrini Andrea- Melosi Alessio, Bulfon Jonathan, Ricci Fabio, Pantani Yari

Riproduzione riservata ©