Tyrsenoi, Pacioni e Moldovan juniores impressionanti al Nord-Italia

Mediagallery

Il 26 aprile si è svolto a Mantova il trofeo Nazionale Nord-Italia aperto a tutte le regioni italiane. La squadra dei Tyrsenoi del Combat Sport Club si è presentata in gara in forma ridotta con solo 9 atleti, ma tutti andati a podio.
Stupefacente la prestazione dei due più giovani componenti della squadra: Moldovan Bogdan classe ’94 si aggiudica senza neanche faticare l’oro in 3 categorie non juniores e rispettivamente 65 kg esordienti e senior (professionisti) poi non contento sempre al peso di 65 Kg ha vinto la 75 kg senior di sinistro eliminando atleti di alto livello.
Riccardo Pacioni neanche maggiorenne a 83 Kg di peso si aggiudica la categoria unica juniores senza limiti di peso e successivamente la categoria esordienti fino ad 85 Kg quindi 2 ori anche per lui
Silviu Gheorgita, la rivelazione Tyrsenoi 2013, non è stato da meno aggiudicandosi il primo posto nelle categorie 70 kg esordienti e senior e successivamente il bronzo nei 75 Kg senior di sinistro
Un ritrovato Giacomo Mazzucchelli che dopo un periodo con alcuni problemi fisici si aggiudica un secondo posto nella difficile categoria 75 kg senior
Grandissima la prestazione di Andrea Pierini che negli 80 kg esordienti arriva in finale da vincente ma troppo affaticato per aggiudicarsi il primo posto, quindi si accontenta di un ottimo argento. Dietro di Lui al quarto posto troviamo il compagno di squadra Jonathan Guidelli che fa il solito risultato anche nei senior.
Finalmente il rientro del veterano Walter Pacioni che nella categoria oltre 90 Kg senior si accontenta di un terzo posto ma solo a causa della troppa assenza dalle competizioni. Walter Renda arriva terzo nella categoria 65kg esordienti.
A conclusione dell’evento Sircana a soli 94 Kg è stata proposta una sfida testa a testa contro il campione del mondo master dei 110 Kg Davide Cappa alla quale naturalmente non si è sottratto ma ha accettato con gran piacere.
Purtroppo l’atleta toscano, appena rientrato alle competizioni, non è riuscito nella coraggiosa impresa ma commenta: “I miei ragazzi sono andati tutti bene e questo è ciò che conta di più. Per quanto mi riguarda, sono contento di averci provato nonostante la differenza di peso ed il mio recente rientro, lo sappiamo tutti che i titoli mondiali non li regalano casualmente, dovrò allenarmi ancora più intensamente e comunque questo sabato gareggerò di nuovo”.

Riproduzione riservata ©