Braccio di Ferro, Tyrsenoi campioni d’Italia

Mediagallery

Si è concluso sabato 28 maggio nella splendida cornice di Rosolina Mare il 20° campionato nazionale a squadre di braccio di ferro organizzato dal team Eurobody di Ermanno Marangon. Dopo il grande risultato raggiunto come atleta pochi mesi fa con la vittoria dell’assoluto al supermatch 2016, Sircana si toglie una grandissima soddisfazione anche come allenatore riconfermando i Tyrsenoi come la squadra più forte d’Italia: ”L’anno passato in casa – commenta – avevamo tutte le carte in regola per vincere ma quest’anno era davvero incerto il risultato. Ci sono mancati atleti importanti come Enrico Catanzano e i due Pacioni. In più le altre squadre hanno schierato atleti di calibro internazionale per renderci ancor più dura l’impresa. Preventivamente già 6 mesi fa ho iniziato a valutare chi avrei avuto a disposizione, ho dovuto mettere in piedi una nuova strategia, alcuni sono stati costretti a perdere diversi chili per cambiare categoria,ma ero sicuro della loro riuscita. Ho ricevuto illustri proposte di partecipazione al nostro fianco ma ho preferito fare con le nostre forze”.
La palestra Sport Combat Academy Petra di Livorno si porta così a casa un altro grande risultato grazie al proprio settore braccio di ferro. Unica palestra d’Italia ad avere ben 5 tavoli da gara certificati.
Ma adesso vediamo chi sono stati i nomi di questa impresa ricordando che si tratta solo di categorie senior (professionisti). I punteggi in rosa in questa competizione giocano sempre un ruolo fondamentale e infatti 3 medaglie d’oro portano la firma di Messina Francesca campionessa di alto livello. Non da meno Elisabetta Volponi con un oro un argento e un bronzo, finendo poi con il terzo posti di Vanessa Genzani. Tornando invece alla sezione maschile, immenso Silviu Gheorghita con addirittura 3 ori, non da meno Mathia Vannini con due ori e Walter Renda che nonostante il calo di peso di 5 kg si aggiudica l’oro in categoria. Subito dietro il coach della squadra che disputa una durissima finale con un atleta di livello internazionale perdendo purtroppo per doppio fallo ottenendo così un meritato secondo posto. Argento anche per Luca Satti di sinistro e bronzo anche per Claudio Baronti, Salvatore Pieraccini, Jonathan Guidelli e Salvatore Ferrazzo. Ma non sono solo questi i nomi che hanno partecipato all’impresa perché essenziale è stato l’aiuto di tutti anche coloro che non sono arrivati a podio come, Michela Russo, Moga Nargo, Marco Galligani, Hassen Diaf, Luca Gallupi, Michele Nizzi, Roberto Cervelli, Simone Carnieri, Michele Marchiò, Vincenzo Petese, Pierini Andrea, Lavinia Marsicola e per ultimo ma di fondamentale importanza il presidente della squadra Cristiano Agosto che non ha smesso per un secondo di motivare ognuno dei suoi atleti ottenendo il meglio da ognuno di loro.

Riproduzione riservata ©