Fulgida Etruschi se la gioca a Chianciano

Mediagallery

E’ l’unica trasferta da effettuare, nell’arco della stagione, nella provincia di Siena. La Fulgida Etruschi Livorno, rinfrancata dal prezioso successo casalingo colto domenica scorsa con il Montelupo-Empoli, prova a far la voce grossa anche lontano dal campo amico ‘Tamberi’. In questa ultima domenica di gennaio, nel quadro dell’ultima giornata del girone d’andata della serie C regionale, girone 1 (calcio d’inizio alle 14,30), i ragazzi guidati dagli allenatori-giocatori Gianluca Carrani e Francesco Consani sono impegnati sul terreno del Chianciano. La sfida è alla portata dei verde-amaranto. Il Chianciano occupa la penultima piazza e finora, nelle sue prime 9 fatiche, ha vinto solo con il fanalino di coda Bellaria Pontedera. La Fulgida, a sua volta, fuori casa, ha ottenuto un solo successo, proprio a Pontedera. In terra termale, i labronici cercheranno di imporre il proprio ritmo e possibilmente di siglare un buon bottino di mete. Finora, analizzando il numero delle marcature realizzate e di quelle subìte, i conti, per i verde-amaranto tornano molto di più in fase difensiva, che in fase d’attacco. Nelle restanti 11 partite di campionato, si cercherà di dare più concretezza alla manovra e di trovare con più frequenza la via della meta. La stagione in corso si sta rivelando utilissima per aprire un nuovo ciclo. La squadra, come evidenzia il dato delle (sole) 4 espulsioni temporanee (nessun cartellino rosso e nessuna squalifica) è decisamente maturata a livello disciplinare. A Chianciano, la giusta dose di grinta e determinazione sarà mischiata alla giusta dose di lucidità e smalto. Incerto l’impiego di Francesco Consani, uno dei due allenatori-giocatori della prima squadra (ed anche tecnico della rappresentativa verde-amaranto under 10), peraltro nominato in settimana pure direttore sportivo del club. Indisponibili Chabbar, Miceli, Ianda, Christian Incrocci, Brilli, Sanacore e, forse, Miceli.

Riproduzione riservata ©