Zelig, assegnati 10 biglietti omaggio. Parla Silvia, la “sexy Grazina” tutta da ridere

Mediagallery

Dopo lo straordinario successo della prime due puntate di Zelig Livorno, il gruppo campione di incassi con comici da tutta la Toscana, torna mercoledì’ 12 novembre al Teatro Cral Eni. Quilivorno regala 10 biglietti omaggio per la serata ai primi 10 che manderanno una mail all’indirizzo [email protected] I vincitori saranno ricontattati dagli organizzatori di Zelig Livorno. I biglietti omaggio vanno ritirati entro mercoledi’ 15 alla biglietteria del Teatro Cral Eni.

Per l’occasione intervistiamo la comica pistoiese Silvia Lepri

Questo è il tuo secondo anno al lab Zelig.. un bilancio di questa esperienza?
Sicuramente positivo, in questo anno ho avuto la possibilità di scrivere pezzi nuovi,  di lavorare con un autore come Marco Vicari, che è un professionista di grande competenza, e poi ho potuto “calcare” il palco di Livorno ogni 15 giorni, provando i pezzi nuovi e acquisendo più sicurezza  e contatto con il pubblico. Per non parlare del gruppo affiatato, di amici e grandi artisti, che ho trovato dove non c’è rivalità l’uno con l’altro e dove non mi sono mai sentita l’ultima arrivata.

Come funziona un laboratorio comico?
Il laboratorio comico, come ho detto prima è una scuola di cabaret, dove si ha la grande possibilità di creare testi nuovi e lavorare con un autore che t’insegna a scrivere in chiave comica. Inoltre non solo, hai la possibilità di provare i pezzi direttamente sul palco davanti ad un pubblico di 300 persone, ma impari anche a  muoverti sul palco.

Come nasce il personaggio della Grazia?
Il personaggio della Grazia, nasce 2 anni fa, quando ho scritto per la prima volta un testo comico, all’interno di un corso di cabaret a cui mi ero iscritta a Montecatini. La Grazia è un personaggio reale, che esiste, anzi è viva , vegeta ed arzilla come descrivo nei miei pezzi! E’ sempre stata un personaggio particolare che ho avuto modo di conoscere fin dall’infanzia e quando mi sono trovata a iniziare a scrivere, il mio pensiero è volato immediatamente a lei …una donna reale, verace e grande amante degli uomini, nel vero senso della parola!  ….se sapesse quante persone l’hanno conosciuta tramite i miei monologhi! Basterebbe vederla per un attimo per riconoscerla!

Stai lavorando anche ad altri personaggi o pezzi?
Si sto lavorando ad altri pezzi, vorrei crescere come monologhista, parlando di fatti reali, fatti da me vissuti e condividerli comicamente con il pubblico, anche se mi piace molto anche interpretare i personaggi che mi circondano, che sono tutti reali!

Quali sono i tuoi modelli comici?
Il mio modello comico è sempre stata in assoluto Anna Marchesini con quella sua espressività e bravura innata!! Devo dire però, che in questo anno, grazie al lavoro che ho fatto con Marco Vicari, ho avuto modo di conoscere diversi tipi di comicità e sono rimasta molto affascinata dallo stand- up comedy di Louis CK.

Come vedi la scena comica toscana oggi?
Devo essere sincera, ho avuto occasione di vedere tanti cabarettisti toscani esibirsi. Ce ne sono molti bravissimi . Ma  non mi piacciono quelli che usano la volgarità. Tanti comici toscani, ci fanno purtroppo “etichettare” in Toscana come quelli che per far ridere usano le parolacce, inquinando la  nostra comicità, quando invece non è così, o perlomeno non per tutti. Ci sono tanti cabarettisti che lavorano sodo ai loro testi. Non per parlare sempre del nostro “gruppo” e tirare l’acqua al proprio mulino ma tra di noi al lab la parola d’ordine è evitare le parolacce e non riciclare le vecchie barzellette. Spero vivamente, visto che in questo, come in altri settori, non c’è posto per tutti, prevalga la meritocrazia sulla cialtroneria.

Oltre al lab Zelig con tanti comici del Cral Eni e non solo siete impegnati anche in altri progetti?
Si,  siamo impegnati in un grande e impegnativo progetto extra lab, che è partito questa estate, in cui stiamo portando in tante città della Toscana, un format chiamato ” Fratelli Toscani Show”, ideato dal nostro regista Marco Vicari, dove cerchiamo di fare, con impegno, della comicità di serie A, con la nuova generazione del cabaret toscano.   Il nostro  progetto è di far conoscere appunto,  il vero cabaret toscano, anche fuori dalla Toscana. Si sta formando una nuova generazione della nostra comicità regionale. Siamo in giro per la regione con questo spettacolo e saremo Sabato 8 a Pistoia con Gli Ultimi della Fila, Nico Pelosini, Claudio Marmugi, Michele Crestacci e la sottoscritta mentre Sabato 22 saranno a Lucca  Giovanni Bondi, Matteo Cesca, Gli Ultimi della Fila, Giacomo Terreni e Nico Pelosini

Ogni due giovedi’ (Stavolta è invece eccezionalmente di mercoledì 12) con Lab Zelig riempite il Teatro con spettatori da tutta la Toscana. Qual’è il vostro segreto?
La nostra forza, è l’impegno che mettiamo, ognuno di noi, nei nostri pezzi, non lasciando niente all’improvvisazione ed è il  frutto di un lavoro di gruppo (anche grazie al nostro autore Marco Vicari che orchestra il team). E poi per riempire un teatro e fare ogni volta due ore di nuovo spettacolo ci vuole anche tanto talento. E quello ai miei compagni di avventura non manca di certo!

Hai da fare un appello alle Supporter della Grazia?
Venite Mercoledi’ 12 vestite panterate! Salirete sul palco con me! Chi frequenta il lab sa di cosa parlo!

Zelig Livorno è formato da: Nico Pelosini, Katia Cianci, Valerio Delfino, Giacomo Terreni, Gli Ultimi della Fila, Andrea Cappellini, Daniele Magini, Piero Torricelli, Mattia Zoboli, Stefano Martinelli, Stefano Santomauro, Pamela Nascetti, Lucrezia Von Berger, Silvia Lepri, Matteo Cesca, Claudio Marmugi, Michele Crestacci, I progildan. Autore e Regista Marco Vicari. L’appuntamento è dunque per Mercoledi’ 12 Novembre, ore 21;15 al Teatro Cral Eni. (Prevendita già aperta– Prenotazioni da lunedi’ allo 0586 401308 – da ritirare entro due giorni). Autori e comici assicurano “Si ride Abbestia”

Riproduzione riservata ©