Weekend a casa Modì

Mediagallery

Anche questo fine settimana è possibile visitare la Casa natale di Amedeo Modigliani di via Roma 38, a Livorno per scoprire e rivivere la breve e intensa storia del grande artista livornese attraverso una mostra di foto e documenti che ripercorrono la sua vita, la formazione artistica e la poetica. Per maggiori informazioni e prenotazioni contattare il numero 320.8887044 o consultare il sito www.casanataleamedeomodigliani.it. Costo della visita 5,00 euro

Sabato 27 e Domenica 28 Dicembre sono previste visite della casa la mattina alle ore 10.30 e 11.30 e nel pomeriggio alle ore 16 e 17.

Sabato 27 le visite guidate del pomeriggio saranno accompagnate dalla degustazione del cioccolatino Modigliani, creato dai maestri cioccolatieri Gnesi, che da pochi mesi hanno aperto un piccolo laboratorio artigianale proprio sotto casa Modigliani.

“Modigliani” il cioccolatino ufficiale della Casa Natale Amedeo Modigliani, al gusto di assenzio, ispirato alla preparazione in uso nei Bistrot parigini del tempo… Un cioccolatino originale, intrigante e dai sapori decisi, sicuramente un’esperienza da provare.
“Modigliani” si potrà degustare nel punto vendita Assolo proprio sotto alla casa natale e rappresenta una piacevole conclusione della sua visita.

Domenica 28 Visite guidate e proiezione del documentario “Paul Alexandre, de profil, une pipe à la main. Amedeo Modigliani ”

Domenica a conclusione della visita delle ore 16,00 verrà proiettato il documentario “Paul Alexandre, de profil, une pipe à la main. Amedeo Modigliani” che ripercorre la vita di Modigliani con riprese inedite dai luoghi bohèmienne di Parigi alla sua Livorno; riprese ed interviste negli atelier dove l’artista ha dipinto e scolpito, i musei francesi, i suoi bistrot e interessanti scene girate nelle stanze della Casa natale e per le strade che lo hanno visto crescere nella Livorno di fine ottocento. E’ prevista una visita anche alle ore 17,00. La visita della Casa consiste in un percorso guidato del “piano nobile” della palazzina, che conserva intatto il fascino di un appartamento della borghesia ebraica livornese con i pavimenti in graniglia decorati a motivi floreali e geometrici, le porte in legno laccato, le piccole maniglie di ottone, le persiane alla livornese, il vecchio lavello in marmo e le dispense in muratura in cucina. L’appartamento è stato allestito come un piccolo museo con pannelli espositivi che conservano  i documenti degli archivi legali Modigliani.

Riproduzione riservata ©