Pancaccini porta sul palco Solange

di gniccolini

Mediagallery

Il regista del vernacolo livornese Giuseppe “Giusy” Pancaccini porterà il “verbo” livornese in giro per tutta la Toscana grazie alla nuova stagione della compagnia “Le Maschere del Carrozzone” che prenderà il via il prossimo 25 novembre con l’ormai rodato “Bagno la Topa” sul palco dei Quattro Mori.
Quest’anno nei vesti d’attore anche una presenza di prestigio come quella di Solange, il sensitivo-attore vestirà i panni del dottor “Bonuccelli” nella commedia “Camere a Ore” che esordirà il prossimo 13 marzo qui a Livorno sempre al Teatro Quattro Mori. “Per me è stato un vero piacere prendere parte a questa nuova avventura – racconta Solange – E’ la prima volta nella mia carriera che decido di dedicarmi al vernacolo e lo faccio volentieri e con piacere proprio per riavvicinarmi alla mia Livorno, che è la mia città e alla quale voglio bene. E’ un racconto che Pancaccini ha scritto ispirandosi a me, alla mia storia. Ne sono onorato”.
Il folto calendario di appuntamenti è stato presentato en-pleinair a fianco della statua che rappresenta Livorno. “Portiamo il vernacolo a Firenze, Pescia, Altopascio e Garfagnana – spiega Pancaccini .- e abbiamo scelto di raccontare il cartellone proprio sotto il simbolo della nostra livornesità non a caso. Per noi è un piacere e un onore portare il vernacolo sui palchi di tutta la regione riscuotendo sempre un grande successo”. Tra le tante facce conosciute nel cast di Pancaccini anche quella di Aldo Bagnoli, storico volto del vernacolo labronico a cui è impossibile rinunciare pensando alle commedie livornesi.
Il primo appuntamento dunque è per il 25 novembre per poi rivedere la compagnia “Le Maschere del Carrozzone” il 31 dicembre con l’Eredità Contesa aspettando l’esordio di Solange come attore di vernacolo per il 13 marzo con “Camera a Ore”.

Riproduzione riservata ©