Un mese all’insegna del jazz. Il programma completo

Ben 28 iniziative in totale che coinvolgeranno anche altre sedi della cultura come le librerie, musei, sale cinematografiche

Mediagallery

di Annalisa Castagnoli

A Livorno il mese di aprile si apre all’insegna del jazz in occasione della quinta edizione del Jam – Jazz Appreciation Month per l’International Jazz Day promosso dall’Unesco nel mese di primavera – il 30 aprile infatti sarà la giornata mondiale Unesco del Jazz (clicca sul link in fondo all’articolo per scaricare il programma completo).

L’iniziativa è organizzata dal Comitato Unesco Jazz Day di Livorno, con l’alto patrocinio della Commissione Italiana per l’Unesco – Ministero degli Esteri e in collaborazione con il Comune di Livorno e presentata da Maurizio Mini, Andrea Pellegrini (musicista jazz), Massimo Zocchi (Associazione Banda Città di Livorno) e Chiara Carboni (Le Salon du Cinema).

Un mese ricco di interessanti ed importanti attività sulle note della musica jazz, promosse interamente a costo zero. Ben 28 iniziative in totale che coinvolgeranno anche altre sedi della cultura (non solo quella musicale) come le librerie, musei, sale cinematografiche – una novità per questa quinta edizione – nonché diverse città oltre a Livorno, come Pisa, Viareggio e Bagni di Lucca.

Si inizia a partire dal 2 aprile con il primo appuntamento jazz presso l’Hotel La vedetta a Montenero con il concerto di Mauro Grossi Trio (pianoforte, contrabbasso e batteria) e Stefano Cocco Cantini (sax), e ancora, incontri presso le librerie Erasmo e Belforte di Livorno, con presentazioni di libri sulla Storia del Jazz, un concerto presso il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, quattro Master class a cura di Andrea Pellegrini e organizzata da Amaranta service presso la casa Natale Amedeo Modigliani, Sapori e musica della Lousiana a cura del Salon du Cinema presso i Bagni Lido di Livorno, proiezione di film  presso il Cineclub Arsenale di Pisa e in collaborazione con Pisa Jazz e molto altro, fino alla serata conclusiva del 30 aprile con la Grande Jam Session tradizionale al Nuovo Teatro delle Commedie dove sul palco si alterneranno tantissimi musicisti della costa livornese.

Più luoghi della cultura, quindi, uniti per diffondere un unico messaggio, quello della musica jazz. La principale mission della manifestazione, infatti, è quella di coinvolgere il pubblico nell’atmosfera jazz in ogni sua sfaccettatura e a 360°, facendo conoscere “una musica un po’ marginale e di nicchia che però, nel corso del tempo, sta acquistando sempre più seguaci”, come afferma Andrea Pellegrini.
Inoltre, ulteriore novità di quest’anno, è, oltre alla pagina Facebook, anche quella Twitter, per restare sempre aggiornati su tutte le informazioni a riguardo.

Per info e contatti: http://unescojazzdaylivorno.org/ (sito web comitato); [email protected] (mail Maurizio Mini).

 

 

Riproduzione riservata ©