Torna Zelig, assegnati 5 biglietti

Mediagallery

Dopo lo straordinario tutto esaurito della prima puntata di Gennaio, torna a “furor di popolo” lo show comico con il meglio della nuova comicità toscana: Zelig Livorno. Il nuovo appuntamento con il gruppo campione di incassi (attualmente in giro per tutta la toscana anche con lo spettacolo “Fratelli Toscani”) è fissato per Giovedi’ 29 Novembre, ore 21;15, sempre al Teatro Cral Eni. Tra le novità di questo appuntamento : il coinvolgimento del pubblico nello show con “Comparsa per una notte” (tanti gli spettatori che hanno contattato lo staff di Zelig per salire sul palco con i loro beniamini),  il monologhista Nico Pelosini alle prese con i ristoratori moderni, le risposte della “Grazia” ai quesiti di cuore degli spettatori con la posta della Grazzina e tante tante altre sorprese. Non mancheranno poi sul palco i personaggi piu’ amati dalla “Rose” del Titanic di Katia Cianci al “Catorcio Motors” di Daniele Magini, dai discotecari Mattia Zoboli e Stefano Martinelli al mitico “Hobbit” dell’Ardenza Simone Gambis. Nutrito anche il gruppo di monologhisti con Giacomo Terreni, Stefano Santomauro, Giovanni Bondi, Claudio Marmugi, Michele Crestacci e Valerio Delfino. Infine non potrà mancare la musica con il folk demenziale de “Gli Ultimi della fila” e la musica comica “da camera” de “La Disturbanda. Il tutto diretto dall’autore Zelig Marco Vicari. In sintesi: Un appuntamento imperdibile per conoscere il gruppo comico toscano campione di incassi. L’appuntamento con la risata è dunque Giovedi’ 29 Gennaio, ore 21;15 al Teatro Cral Eni per Zelig Livorno (Ingresso 7 euro – Per info 0586 401308). Autori e comici assicurano: “Si ride abbestia”

 Zelig Livorno è formato da: Nico Pelosini, Katia Cianci, Valerio Delfino, Giacomo Terreni, Gli Ultimi della Fila, Giovanni Bondi, Andrea Cappellini, Daniele Magini, Simone Gambis, Piero Torricelli, Mattia Zoboli, Stefano Martinelli, Stefano Santomauro, Pamela Nascetti, Silvia Lepri, Claudio Marmugi, Michele Crestacci, La Disturbanda. Autore e Regista Marco Vicari.

 

 

Riproduzione riservata ©