Suor Raffaella Spiezio (Caritas) intervistata sul Ca’Moro

Mediagallery

Vecchie e nuove povertà, solidarietà, immigrazione: sono questi alcuni dei temi cardine dell’incontro che oggi, mercoledì 2 settembre, vedrà protagonista la presidente della Caritas di Livorno suor Raffaella Spiezio. L’intervista, a cura di Maria Giorgia Corolini, sarà anche l’occasione per riflettere insieme sui cambiamenti che hanno attraversato e stanno attraversando Livorno, sulla galoppante disoccupazione che sta affliggendo il nostro territorio e sui diversi tipi di disagio sociale che ne derivano: dall’emergenza abitativa alla ludopatia, dallo sgretolamento dei rapporti familiari fino alla convivenza con gli immigrati e i richiedenti asilo. Al timone di una delle più importanti realtà di assistenza e volontariato da pochi anni, suor Spiezio è molto conosciuta e amata in città, anche e sopratutto per la svolta che ha voluto imprimere alla Caritas: i circa venti nuovi servizi attivati dal 2010 ad oggi hanno reso la onlus di via delle Cateratte una vera e propria risorsa del territorio, che riesce ad assistere migliaia di livornesi ogni anno, garantendo loro non solo pasti e docce calde, ma anche prestiti sociali, assistenza psicologica e ascolto, accoglienza abitativa. Ed ecco perché suor Raffaella Spiezio rappresenta, a sua volta, un’importante risorsa per Livorno: lo sguardo privilegiato sul tessuto sociale livornese e la conoscenza profonda dei problemi e delle risorse della città la rendono un’interlocutrice preziosa. L’incontro, previsto per le 18:30, è inserito all’interno della rassegna “Estate d’incontri sul Ca’ Moro”, il peschereccio-ristorante ancorato nella Darsena Vecchia dove lavorano i Ragazzi down della cooperativa sociale “Parco del Mulino”. Per informazioni o prenotazioni per la cena 391-43.33.025

Riproduzione riservata ©