Successo per “Il mito di Byron”

Mediagallery

 di Claudio Caprai

Si è tenuta ieri 22 novembre 2014 a Montenero, nella sala del ristorante Montallegro Orlandi che nell’occasione ha festeggiato i 125 anni di vita, la presentazione del libro “L’estate di un Ghiro – Il mito di Lord Byron” a cura dell’autore, Vincenzo Patanè. Lord Byron ha dedicata a Montenero l’omonima via, in ricordo del suo soggiorno di sei settimane nell’estate del 1822. Il libro, diviso in sedici capitoli, è un saggio biografico sulla figura del poeta, ricostruita trasversalmente attraverso le sue lettere, le sue opere, le sue passioni ed i suoi viaggi, anche attraverso l’Italia. L’affollato evento contava circa centrotrenta persone, che hanno avuto dall’autore un accattivante resoconto di ciò che Lord Byron ha realizzato durante la sua breve vita, prima di perderla in Grecia, colpito da una malattia durante il tentativo di aiutare il paese a liberarsi del dominio ottomano. Byron è stato affrontato dall’autore del libro con profondità in ogni aspetto della sua personalità, dall’energia vitale che lo contraddistinse al bisogno di trasgressione, dagli innumerevoli amori alla lotta per l’indipendenza italiana, e greca. La sua società si scandalizzò dei suoi comportamenti rimanendone al contempo straordinariamente affascinata. Lord Byron nella sua vita ha amato donne, tante, ed uomini, era nello stesso tempo amato e odiato in Inghilterra, era un uomo con un carattere di destra ma idee di sinistra, era un uomo che amava la liberta sua e dei popoli, ma ammirava Napoleone e il suo imperialismo. Poche persone al mondo hanno goduto in vita di una così grande fama che ancora oggi lascia il segno. Una vita piena di contraddizioni che lo hanno reso famoso, nonostante i mezzi di comunicazione dell’epoca, scarsi e per nulla popolari. A Montenero ha soggiornato per poco ma sarebbe sicuramente tornato se non fosse deceduto in Grecia. Il pubblico presente ha seguito con interesse la presentazione alla quale è seguito un ricco buffet.

 

Riproduzione riservata ©