Strage a Orlando, veglia funebre in Terrazza

Strage nella Discoteca gay di Orlando: no all’odio omofobo in tutte le sue forme . Bandiera rainbow listata a lutto in Comune

Mediagallery

A seguito del drammatico evento di Orlando in Florida, l’Amministrazione comunale e il Tavolo Rainbow, esprimono condanna per questa ennesima tragedia dettata dall’odio e che vede stavolta protagoniste le persone omosessuali, bisessuali e transesusali: “Leggiamo con orrore della strage che si è consumata nei giorni scorsi nella discoteca di Orlando – dichiarano i presidenti Luca Mazzinghi di Arcigay Livorno e Rita Rabuzzi di Agedo Livorno -. A prescindere dalle reali motivazioni che hanno armato la mano del killer di origini afgane, è innegabile la matrice decisamente omofobica della strage. Come innegabile è il fatto che la componente di estremismo islamico, di sospetta vicinanza all’Isis, come riportato dalla stampa mondiale, abbia potuto suggerire l’orribile natura dell’eccidio. D’altronde, solo qualche giorno fa, un altro attentato ha colpito il cuore di Tel Aviv, a poche ore dal Gay Pride più importante del Medio Oriente e del mediterraneo”.

orlandoCi troviamo di fronte all’ennesimo ritorno di violenza contro la comunità di persone omosessuali, lesbiche, bisessuali e transessuali – proseguono Arcigay e Agedo – siamo profondamente preoccupati e addolorati e per questo, oltre a stringerci idealmente in abbraccio con i nostri amici statunitensi, abbiamo organizzato una veglia per ricordare le vittime e per gridare tutti insieme un deciso NO alla brutalità, al sessismo e alla violenza di genere in tutte le sue forme e declinazioni”.

“Esprimiamo tutta la nostra vicinanza alla comunità LGBT statunitense, colpita da questo orribile attacco – dichiara la vicesindaca Stella Sorgente -, ai loro familiari e agli amici delle numerosissime vittime. Penso in particolare a cosa ha provato quella povera madre che leggeva in diretta gli ultimi istanti di vita del figlio. Che si sia trattato di attacco terroristico o di un crimine d’odio omofobico, la comunità LGBT è stata ancora una volta presa a bersaglio e colpita al cuore. Sono certa però che questo attacco non fermerà le attività e le giuste rivendicazioni degli omosessuali in USA come nelle altre parti del mondo dove ancora non godono di pari diritti e dignità. L’odio e l’omofobia si combattono soltanto con la visibilità e il dialogo. Come Amministrazione abbiamo issato la bandiera rainbow listata a lutto sul palazzo comunale e parteciperemo alla veglia di venerdì sera alla Terrazza”.
L’appuntamento della veglia è previsto per venerdì sera alla Terrazza Mascagni alle ore 21.30.
Info: https://www.facebook.com/events/1124106630988995/

Riproduzione riservata ©