Omaggio a Picchi e debutto di Effetto Venezia a casa

Mediagallery

“La prima volta che ho indossato la maglia del Livorno mi sono sentito nudo perché la mia pelle era amaranto”. Sono parole pronunciate dal leggendario Armando Picchi (capitano della grande Inter anni ’60 e deceduto nel maggio del 1971) che Effetto Venezia ricorderà martedì 29 luglio (ore 21.15) in piazza del Luogo Pio con lo spettacolo Picchi. Sul palco l’attore livornese Michele Crestacci in una performance che metterà in evidenza le grandi doti umane del calciatore livornese e la sua fermezza di capitano della squadra. Ma stasera sarà anche il debutto di “Effetto Venezia a domicilio”, ovvero uno spettacolo domiciliare richiesto direttamente all’organizzazione del festival per chi non ha possibilità di partecipare direttamente alla manifestazione. Massimo Signorini (fisarmonica) e Marco Vanni (sax) saranno alle ore 21.30 in via Ganucci, 5 nel quartiere de La Venezia, ospitati sui terrazzi del condominio. Sul palco Mascagni di piazza del Luogo Pio (ore 22.30) Color Swing Trio in contemporanea (ore 22) in Fortezza Vecchia, La Cavalleria, versione semiscenica dell’opera di Pietro Mascagni. E molto altro.

 

Riproduzione riservata ©