Soccorso in bici con la Croce Rossa

Mediagallery

Dopo un periodo di prova, da sabato 3 maggio 2014 sarà attivo a Livorno un servizio di assistenza sanitaria effettuato da volontari in bicicletta. L’idea di implementare questo servizio viene a Cristina Guccini, anche lei volontaria di Croce Rossa, che ha deciso di indirizzare verso questo servizio le donazioni da lei ricevute a seguito della morte di sua mamma Vilma Albano. Grazie al contributo di tutte le persone che hanno voluto così partecipare al suo dolore, Cristina è riuscita ad acquistare e donare alla Croce Rossa di Livorno due biciclette completamente equipaggiate per l’assistenza sanitaria, essendo esse dotate anche di defibrillatore. “Il servizio -ci dice Cristina- vuole essere uno strumento di prevenzione, diffusione della conoscenza su temi specifici come le manovre salvavita nei bambini. Vorremmo essere un supporto al 118 ed alla popolazione labronica. I volontari in bicicletta, che si muovono tra i parchi della città ed il lungomare, sono un po’ gli occhi del 118 e possono intervenire immediatamente in caso di segnalazione o nel caso in cui si imbattano in qualche persona che abbia bisogno di assistenza sanitaria”.
Il servizio, svolto esclusivamente da volontari, sarà attivo il pomeriggio di tutti i weekend dalle 15  alle 18 da aprile ad ottobre e sarà interrotto solo in caso di condizioni meteo sfavorevoli. La squadra in bicicletta percorre circa quindici chilometri e pedala per non meno di tre ore. Il servizio è completamente ecologico, nessuna emissione inquinante è infatti emessa durante il servizio. Nei primi giorni di questo servizio i nostri volontari si sono imbattuti principalmente in piccole escoriazioni, soprattutto di bambini ed alcune slogature.

Per maggiori info: www.crilivorno.it
Facebook: https://www.facebook.com/crocerossalivorno

 

Riproduzione riservata ©