Sabato tutto metal al The Cage

Mediagallery

Sarà un sabato di musica metal quello del The Cage Theatre di Livorno, anticipato da un venerdì tutto da ballare. Domani, venerdì 17 aprile torna ORTOCAGE. A partire da mezzanotte Matteino DJ promette un viaggio divertente e molto ritmato nel cuore della dance music ’90.

Ingresso 5 euro con consumazione omaggio. Notte a tutto metal invece sabato 18 aprile quando, direttamente dagli USA, al The Cage saranno protagonisti i detonanti EYEHATEGOD .

Un anno dopo la tragica scomparsa del batterista Joey LaCaze (sostituito da Aaron Hill) la band arriva in Italia portando con sé una storia lunghissima che trova le sue origini a New Orleans. A distanza di 15 anni dal loro ultimo lavoro, sempre guidati da Mike Williams e Jimmy Bower, gli Eyehategod hanno dato alle stampe il quinto album (omonimo) per la Century Media.

La band si forma nel 1988 grazie al chitarrista Jimmy Bower e al batterista Joe LaCaze, i quali reclutano Mike Williams alla voce. Dopo quattro anni passati a suonare per la Louisiana, il gruppo debutta con l’album In The Name Of Suffering dove si pesca a piene mani dai Black Sabbath, dai Melvins e dai Black Flag, così come dalla corrente stoner e da quella hardcore. Nel 1993 viene pubblicato il secondo lavoro, Take As Needed For Pain, che vede l’ingresso del bassista Mark Schulz; il sound è ancora più oscuro e difficile. Parte allora un tour a supporto di band molto diverse tra loro, ma con ognuna delle quali hanno qualcosa in comune: Corrosion of Conformity, Godflesh e Napalm Death. L’anno seguente gli Eyehategod si prendono una pausa. Jimmy Bower entra come batterista nei Crowbar pubblicando due album con loro e partecipa al supergruppo Down. Mike Williams intraprende la carriera di giornalista per la rivista americana “Metal Maniac”, mentre Brian Patton pubblica un album con il suo progetto solista, i Soilent Green.

Nel 1996 il gruppo riprende a suonare, stavolta con Vince LeBlanc al basso e pubblica il proprio disco più famoso, Dopesick. E’ questa nuova pubblicazione che permette agli Eyehategod di intraprendere un nuovo tour, questa volta in supporto a Pantera e White Zombie e l’attenzione attorno alla band inizia a crescere. Dopo Dopesick il gruppo torna di nuovo in pausa per un breve periodo, dopo il quale vengono pubblicati diversi singoli ed EP, raccolti in Southern Discomfort, del 2000. Quindi esce il nuovo lavoro in studio, Confederacy of Ruined Lives, che vede un nuovo avvicendamento nel ruolo di bassista, ora coperto da Daniel Nick. Dal 2000 a oggi la band è stata impegnata in diversi tour e nella stesura di nuovo materiale, che finalmente viene pubblicato in Eyehategod.

L’opening act sarà affidato alla band fiorentina MACERIE.

Apertura delle porte ore 21.00. Ingresso 15 euro.

Prevendite:  http://www.bookingshow.it/EYEHATEGOD/65049

Dopo il concerto come ogni sabato, ad ingresso libero, si balla con La Svolta Sound & Dome La Muerte.

Per informazioni: [email protected] // 3928857139

 

 

Riproduzione riservata ©