“Le eroine del Mascagni” al Premio Rotonda

Mediagallery

Si rinnova la collaborazione tra il Teatro Goldoni di Livorno ed il Premio Rotonda e prosegue naturalmente nel segno della musica e del teatro di Pietro Mascagni: in occasione della serata inaugurale della 63^ edizione del Premio Nazionale di Arte Contemporanea fondata ed intitolata ad un grande pittore livornese di sicura vocazione mascagnana quale Mario Borgiotti, sabato 8 agosto, alle ore 21.15 sul palcoscenico allestito nella suggestiva cornice del Parco dell’Ardenza, si terrà il concerto lirico Le eroine di Mascagni e del Liberty musicale del suo tempo. L’iniziativa, ad ingresso libero, curata ed organizzata dal Teatro Goldoni, sarà incentrata sul tema dei rapporti tra Pietro Mascagni – di cui ricorre il 70° anniversario della morte – ed i grandi musicisti italiani ed europei del suo tempo, esponenti di quel naturalismo e di quel Liberty che tanto peso hanno avuto tanto nelle arti figurative quanto nel linguaggio musicale dell’ultimo Ottocento e della prima metà del secolo scorso. Proprio nello spazio particolarmente amato da Mascagni e dai pittori a lui vicini, accanto ad importanti pagine mascagnane, molte quali tratte da alcuni dei suoi titoli più importanti – da Cavalleria rusticana all’Amico Fritz, dall’operetta Sì a Lodoletta, saranno eseguite pagine dal più raro ascolto (Serenata) ed arie dalle opere di Cilea (Adriana Lecouvreur), Catalani (La Wally) e Puccini (Turandot e Manon Lescaut). Una particolare attenzione sarà riservata nel programma all’ultima creazione teatrale di Mascagni, quel Nerone rappresentato per la prima volta alla Scala nel 1935 e del quale ricorre proprio quest’anno l’80° anniversario del debutto; un’opera troppo poco conosciuta ed eseguita, che possiede pagini magistrali tra le quali ascolteremo l’aria “Danzo notte e dì” ed in chiusura l’appassionato duetto Atte-Egloge dall’atto II.

La serata che sarà presentata dal Direttore artistico della stagione lirica Alberto Paloscia, si preannuncia tutta “al femminile” ed affidata a due soprani di collaudata esperienza, la padovana Giovanna Gomiero, approdata recentemente dalle esperienze belcantistiche e verdiane al repertorio del lirico-spinto verista ed attiva in importanti teatri italiani ed esteri (Scala Milano, Opera Roma, Fenice Venezia, Amsterdam, Toulone, Rio de Janeiro, ecc.) e la livornese Alessandra Rossi Trusendi, già protagonista della acclamata riproposta livornese di Sì e di altre fortunate produzione del Progetto Mascagni del Goldoni, oltre ad aver cantato in numerose produzioni liriche di vari teatri (San Carlo Napoli, Scala Milano, Petruzzelli Bari, Alighieri Ravenna). Al pianoforte la giovane e raffinata Anna Cognetta, da molti anni collaboratrice delle stagioni liriche del Goldoni e protagonista in tanti appuntamenti concertistici. Inoltre, anche per quest’anno il Goldoni sarà presente al Rotonda con una propria Targa premio all’interno della rassegna per evidenziare lo stretto legame tra le arti figurative, il teatro e la musica: un’altra occasione per ascoltare  Mascagni ed i grandi compositori coevi all’insegno del fascinoso connubio tra musica e pittura. Tutte le informazioni sul concerto ed i suoi interpreti su www.goldoniteatro.it

 

Riproduzione riservata ©