“Ridevamo come matte” al Grattacielo

Mediagallery

Lo spettacolo teatrale Ridevamo come matte, produzione Blow up artisti associati, regia di Laura Cini e interpretato da Laura Cini e Maria Torrigiani, mette in scena episodi significativi della vita di Alda Merini filtrati dallo sguardo attento e puntuale della sua biografa, attraverso un dialogo a due fitto di risate, battute sarcastiche, battibecchi, condivisione profonda.

Laura Cini ha tratto il testo teatrale dal libro omonimo di Luisella Veroli (biografa di Alda Merini) con l’intenzione di rappresentare sulla scena una Merini inedita e sconosciuta ai più: non la donna malata che, per oltre vent’anni, era “discesa agli inferi” nell’ospedale psichiatrico, ma una donna che “si è data alla macchia”, “non addomesticabile”, autentica, selvaggia e vitale, appassionata e ironica, isterica e generosa.

Dall’incontro tra Alda Merini e Luisella Veroli, donne coraggiose e complici – la poetessa candidata al Nobel e la biografa che le dà voce per farle raccontare la sua vita, – deriva  un’esperienza unica ed esaltante: i lunghi anni di conversazioni e confidenze hanno creato solide basi per una collaborazione e un’amicizia profonde da cui sono nati due importanti volumi Reato di vita quando la poetessa era ancora in vita e Ridevamo come matte a venti anni di distanza, e dieci anni dopo la morte della Merini.

I due libri di Luisella Veroli raccontano la vita, la personalità, le passioni e i grandi dolori di Alda Merini, la voce poetica più profonda del secondo novecento; con perizia, discrezione e grande partecipazione umana, sa trasformare in letteratura le informazioni in libertà raccontatele dalla Merini senza filtri e accompagnate da pensieri, insegnamenti, testimonianze, aneddoti, battute sarcastiche.

Lo spettacolo ha debuttato nel marzo 2012 presso il Nuovo Teatro delle Commedie di Livorno ed è stato replicato nel luglio dello stesso anno all’interno della rassegna “Bianco Sabbia” presso i Bagni Vittorio Emanuele del Calambrone. A settembre del 2012 ha concluso la giornata della rassegna “Gli eventi di Ravona” nel Tendone di Piazza Duomo dell’Aquila. Su invito del Teatro Comunale di Veroli ha replicato nel novembre 2013, e nel maggio 2015 su richiesta del Comune di Massa presso il  Palazzo Ducale nell’ambito della mostra “Le forme della differenza”.

Laura Cini ha accompagnato, interpretando stralci dello spettacolo, Luisella Veroli, durante la presentazione del volume Ridevamo come matte, edito da Melusine (associazione culturale per comunicare saperi ed esperienze di donne) in varie città tra le quali: Torino presso il Circolo dei Lettori, Milano presso La Casa della Cultura, l’Alveare e la Libreria delle Donne, e Sagone in Corsica presso il teatro del Bosco Magico.

Le istituzioni che hanno sostenuto la realizzazione e messa in scena dello spettacolo sono: Comune di Livorno, associazione Melusine di Milano, Commissione Pari Opportunità della Provincia di Livorno, associazione Evelina De Magistris Livorno, associazione Terre Mutate de L’Aquila, Comune di Veroli, Comune di Massa.

Lo spettacolo andrà in scena nel giorno della festa della donna, martedì 8 marzo 2016 presso il teatro Cechov del Centro Artistico Il Grattacielo alle ore 21.15.

Per informazioni rivolgersi a Centro Artistico Il Grattacielo, Via del Platano 6, Livorno

per prenotazioni: livornoteatro.it – tel. 0586.890093

Riproduzione riservata ©