Presepe vivente alla chiesa di S. Ferdinando

Mediagallery

Anche quest’anno come, ormai avviene da una decina d’anni, il Comitato Crocetta in Festa della parrocchia di San Ferdinando ha terminato la scenografia del Presepe vivente, sotto la guida della dottoressa Gabriella Lunardi, ideatrice dell’iniziativa. La rappresentazione che avverrà all’antivigilia dell’Epifania, vedrà la partecipazione di una cinquantina di figuranti con sgargianti costumi e come sempre con una grande presenza di pubblico. L’inizio è previsto per le ore 17 di domenica 4 gennaio. Il compito improbo della dottoressa Lunardi è quello di riuscire a sopperire a defezioni dovute all’età di alcuni e nel contempo a cercare di arricchire annualmente il Presepe, con nuovi particolari e nuove comparse, che di volta in volta si affiancano ad un gruppo fisso che costituisce lo zoccolo duro dei figuranti. Uno spettacolo da non perdere, soprattutto per i bambini come ricorda il parroco padre Emilio Kolacyzk e che si svolgerà all’interno della suggestiva settecentesca navata della chiesa dei padri Trinitari in Venezia, a rendere il cima natalizio ancora più emozionante, ci saranno i canti della corale polifonica Giovanni Sedda dell’Associazione culturale Sarda.

Riproduzione riservata ©