“Premio Luciano De Majo”. Per non dimenticare

La cerimonia di consegna dei riconoscimenti di questa prima edizione si svolgerà sabato 21 febbraio, dalle ore 17, al Nuovo Teatro delle Commedie

Mediagallery

di Claudio Caprai

Sono passati quattro anni dalla scomparsa del collega Luciano De Majo, ma non per questo il suo importante percorso giornalistico deve essere dimenticato. Il premio giornalistico dedicato alla memoria di Luciano è stato fortemente voluto dal comitato promotore, composto da Valeria Cioni, moglie di Luciano e dagli amici più stretti Marco Solimano, Alfio Baldi e Francesco Gazzetti. “Questo premio non vuole essere un riconoscimento fine a se stesso ma dovrà contribuire a creare e diffondere valori per rendere i cittadini consapevoli”, spiega Valeria. Luciano ha fatto dell’informazione uno strumento di democrazia, rimanendo rigido e corretto in ogni condizione. L’iniziativa diventa così occasione per incentivare coloro che stanno cercando un’informazione democratica, per dire grazie a quelli che sono stati vicini a Luciano, per ridare linfa ad un settore criticato come quello del giornalismo e per ricordare quella penna onesta intellettualmente che non ha mai fatto sconti a nessuno che era Luciano De Majo. I giornalisti premiati infatti sono tutti elementi in qualche modo vicini a Luciano, figure professionali che sono riuscite a mettersi in risalto nel panorama giornalistico toscano, in particolare: Giulia Mancini, collaboratrice de “Il Tirreno”; Maria Nudi, giornalista de “La Nazione”; Antonello Riccelli, giornalista di “Granducato TV”; Jacopo Storni, giornalista de “Il Corriere Fiorentino” e di “Relazione Sociale” e Mauro Zucchelli, giornalista de “Il Tirreno”.
Il comitato promotore è convinto che questa iniziativa riuscirà, col tempo, ad ottenere una forte risposta ed importanza: per questo i lavori per l’edizione dell’anno prossimo sono già in corso. L’evento è a cura dell’Arci di Livorno e sarà occasione per riflettere, insieme, sull’attualità del pensiero di Luciano e sui temi a lui più cari, come quello dell’immigrazione o sulla parità dei diritti. In questa direzione è forte il sostegno dell’Associazione Stampa Toscana e dell’Svs che alla premiazione esibirà la sua banda. La cerimonia di consegna dei riconoscimenti di questa prima edizione del premio giornalistico Luciano De Majo si svolgerà sabato 21 febbraio, dalle ore 17, al Nuovo Teatro delle Commedie (Via G.M. Terreni n°5).

Riproduzione riservata ©