Nogarin matematico d’eccezione per una sera

Mediagallery

“L’inganno della mente”: è questo il titolo della serata con l’autore -nell’ambito della mostra fotografica “ManipolArte”- che si svolgerà giovedì 16 giugno (ore 21) nella Sala degli Archi della Fortezza Nuova a Livorno.. Filippo Nogarin, sindaco di Livorno, per l’occasione rivestirà il ruolo di ingegnere e matematico e si confronterà sul disegno anamorfico e sulle illusioni ottiche con Alessandro Diddi, protagonista, insieme a Fabrizio Giorgi e Marco Magherini, della mostra.
Il secondo tema della serata avrà come titolo “Crediamo di essere liberi”: gli artisti Fabrizio Giorgi e Marco Magherini con i loro lavori denunciano una condizione sociale, presupposto che verrà analizzato e commentato alla presenza di Alessandro Rizzacasa presidente del CRIF (Centro di ricerche filosofiche). Moderatore della serata sarà il critico d’arte Umberto Falchini.
L’evento “ManipolArte” è curato da Alessandro Paron di TST Art Gallery e rientra nel progetto “Di Terra e di Mare. Livorno in Fotografia” titolo scelto per le iniziative del Tavolo della Fotografia del Comune di Livorno.

Alessandro Diddi – Nasce a Pisa nel 1970. Diplomato presso l’Istituto Statale d’Arte di Pisa, frequenta la facoltà di architettura di Firenze. La passione per tutto ciò che è rappresentazione grafica lo porta a operare per anni come disegnatore freelance in svariati settori. Alla ricerca di nuove sperimentazioni, nel 2013 comincia a interessarsi alle illusioni ottiche ed al disegno anamorfico.

La mostra “ManipolArte” rimarrà aperta fino a domenica 19 giugno. Potrà essere visitata tutti i giorni dalle ore 17 alle 19.30. Essendo inclusa nel programma degli appuntamenti della Notte Blu, venerdì 17 e sabato 18 giugno “ManipolArte” rimarrà aperta fino alle ore 23. Ingresso gratuito

Info: Comune Livorno Ufficio Cultura, Spettacolo e Rapporti con l’Università e Ricerca 0586.820521/523

Riproduzione riservata ©