“Mai più silenzi”, sabato e domenica al Vertigo

Mediagallery

Quelle cose mai dette, sommerse nell’anima, quelle cose rimaste nell’oblio e mai espresse oppure improvvisamente emerse dal profondo sconvolgendo la mente. Ed ancora, parlare a qualcuno che non vuole ascoltare. Quante volte tutto ciò provoca dolore, ansia, fine di un rapporto. Questo è il tema principale di “Mai più silenzi” lo spettacolo in scena a Vertigo sabato alle 21,30 e domenica alle 17,30. Due sole repliche per un omaggio sincero ed affettuoso all’universo femminile. Autore delle prime tre emozionanti performance, l’attore e regista Marco Conte, che con questo spettacolo propone due atti unici: Due vite e Mai più silenzi (nati come esercitazione di recitazione e poi ampliati e approfonditi nelle tematiche) ed un monologo la Moglie dell’uomo dal fiore in bocca. Un testo che Conte ha scritto di recente, dopo aver interpretato L’uomo dal fiore in bocca di Pirandello, in cui il protagonista, malato, non riesce più ad avere un dialogo con la moglie, la quale lo segue a distanza nel suo peregrinare notte e giorno. A seguire tre monologhi inediti scritti ed interpretati da Paola Pasqui, notissima attrice, cabarettista, umorista e scrittrice di talento. Confessione, Luminare e Crisi i titoli dei tre monologhi, rigorosamente umoristici che daranno una nota di allegria alla serata. “Ho voluto mescolare emozioni e risate in un unica serata – dice Marco Conte regista dello spettacolo – perché credo che quando lo spettatore viene portato per mano attraverso diversi picchi di emozioni, torna a casa più contento e soprattutto recepisce meglio il messaggio che vogliamo mandare con il linguaggio teatrale”. Attrici della compagnia Vertigo di talento si esibiranno in queste due repliche: oltre a Paola Pasqui, Laura Palamidessi, Elisabetta Papallo, Alessia D’Alessandro, Petula Giusti, Simona Ceccanti. Scene di Patrizia Coli, luci di Ugo Zammit, Mouahcine Annaoua, Audio di Marco Conte. Assistenza tecnica di Ilaria Pellegrini. Per info e prenotazioni 0586.210120

Riproduzione riservata ©