Livorno Music Festival, il concerto

Mediagallery

Sarà la Sala del Mare del Museo di Storia Naturale del Mediterraneo (via Roma n.234) ad ospitare domani sera, giovedì 28 agosto (ore 21) il terzo concerto del Livorno Music Festival, il cartellone di eventi musicali che vede insieme giovani musicisti accanto a grandi Maestri del panorama internazionale. Protagonista della serata di domani sarà Manuela Custer, cantante mezzo soprano che spazia dalla liederistica all’opera, accompagnata al pianoforte da Laura Pasqualetti. Il concerto prevede l’esibizione di cantanti della classe della stessa Manuela Custer, ovvero Valentina Chirico, Angela Nisi, Marianna Mappa e Bekir Serbest. Il programma di sala prevede “Prometeo musicale: sentieri di musica esoterica attraverso la riforma di Ranieri De’Calzabigi” con musiche di Mozart, Haydn, Salieri e Gluck.
In occasione del concerto saranno consegnate borse di studio agli allievi dei Master Classes del Festival da parte del GOI, Grande Oriente d’Italia, Palazzo Giustiniani, Consiglio dei Maestri venerabili dell’Oriente di Livorno.

Costo Biglietti:

€ 10 intero, € 6 ridotto (10 – 16 anni, soci Amici della Musica e Touring Club)

La biglietteria apre 30 minuti prima, nel luogo dei concerti

Per informazioni: 3393422139

Offerta speciale:

Possibilità di visita al museo dalle ore 20 con riduzione speciale sul biglietto d’ingresso

 

Info: associazione “Amici della Musica di Livorno” : tel. 3357457217 www.livornomusicfestival.com

Manuela Custer
Nata a Novara, ha debuttato con Elisabetta regina d’Inghilterra di Rossini al Regio di Torino, dove è ritornata come Cherubino in Nozze di Figaro, Cenerentola con la regia di Ronconi, Les Contes d’Hoffmann (Nicklhausse) diretta da Emmanuel Villaume con la regia di Nicolas Joel e Tancredi con la regia di Kokkos. Inizia subito una carriera internazionale che la vede esibirsi a: Lucerna (L’enfant et les sortileges diretta da Viotti), Montecarlo (Così fan tutte diretto da Accardo), Verona, Genova e Lille (Contes d’Hoffmann diretta da Bonynge, Barbiere di Siviglia con Florez, Falstaff), Venezia e Salisburgo (Juditha Triumphans di Vivaldi diretta da Scimone), Festival di Istanbul (Orfeo diretto da Scimone e Bajazet diretto da Biondi, regia di Pizzi), Konzertgebouw di Amsterdam e Chigiana di Siena (Giustino e Arminio diretti da Curtis, Orlando furioso e Juditha Triumphans diretto da Marcon, Guillaume Tell diretta da Olmi), Festival di Martina Franca (La Zingara), Festival di Edimburgo (Zelmira per Opera Rara), Festival di Ambronet, Opera di Roma (Faust e Capuleti e Montecchi), Valladolid, Maestranza di Siviglia (Incoronazione di Poppea con la regia di Vick diretta da Rousset e Suzuki in Madama Butterfly), Théâtre des Champs-Elysèes di Parigi (Orlando finto pazzo, Anna Bolena), Royal Festival Hall di Londra (Pia de’ Tolomei con Opera Rara), Rossini Opera Festival di Pesaro (Il Vero omaggio e La Gazzetta con la regia di Fo, La gazza ladra), Petruzzelli di Bari (Cenerentola e Barbiere di Siviglia), Palermo e Lyon (Anna Bolena, L’enfat et les sortileges diretta da Yves Abel), San Gallen e Theatre Royal Drury Lane di Londra (Il diluvio universale di Donizetti con Opera Rara), Wiener Konzerthaus, Fenice di Venezia (Didone diretta da Biondi, Olimpiade diretta da Marcon, Barbiere di Siviglia, Requiem di Mozart), Michigan Opera Theatre di Detroit, Accademia di Santa Cecilia (Nona di Beethoven diretta da Luisi e Orlando furioso diretto da Marcon), Sala Verdi di Milano e Teatro Cervantes di Malaga (Messa da Requiem di Verdi e Petite Messe Solennelle diretta da Ceccato), Scala di Milano (La damoiselle élue di Debussy diretta da Gardiner, Didone, Falstaff diretto da Daniel Harding con la regia di Robert Carsen), Festival di Granada, Palau de la Musica di Barcelona e La Zarzuela di Madrid (Califfo di Bagdad diretto da Rousset), Gewandhaus Leipzig (Petite messe solennelle diretta da Chailly), Baden Baden, Palma de Mallorca, Cordoba, Comunale di Firenze, Dallas Opera, Catania (Italiana in Algeri), Bilbao (Falstaff), Sassari, Abu Dhabi, Madrid, San Sebastian, Giessen (Cuniza in Oberto conte di San Bonifacio, con incisione cd). L’artista ha confermato più volte anche la sua versatilità di artista anche nel campo del repertorio contemporaneo sia con la Sankt-Bach Passion di Kagel alla Gewandhaus di Lipsia diretta da Luisi e con l’accaldatissima pièce Le bel indiferent di Tutino con la regia di Livermore per lo Stabile di Torino, per il quale ha anche interpretato Canti dall’inferno, ripreso anche al Festival dei due mondi di Spoleto.
La sua discografia comprende: tre volumi de Il Salotto, L’esule di Granata, Pia de’ Tolomei, Diluvio universale, Elisabetta regina d’Inghilterra, Zelmira e Maria Stuart (Opera Rara), Juditha Triumphans (Warner) e Arminio (Virgin). Tra i suoi impegni: Il mondo della luna di Haydn all’Arriaga di Bilbao diretta da Jesus Lopez-Cobos con la regia di Emilio Sagi, Madama Butterfly (Suzuki) alla Fenice di Venezia diretta da Omer Meir Wellber, Così fan tutte (Despina) al Gran Teatre del Liceu con la regia di Damiano Michieletto.

Laura Pasqualetti
Si è diplomata in pianoforte nel 1983 con il massimo dei voti e la lode, presso l’Istituto Musicale Pareggiato “Luigi Boccherini” di Lucca. Si è successivamente perfezionata per il repertorio solistico con Rossana Bottai, Lya de Barberiis ( presso l’Accademia S.Cecilia di Roma), Jorg Demus ( presso la Rai di Trieste), per il repertorio cameristico con il Trio di Trieste (presso la Scuola di Musica di Fiesole) ed il Trio Ciaikovski ( Accademia Musicale Estiva di Portogruaro). Parallelamente ha compiuto studi classici e si è laureata con il massimo dei voti e la lode in lettere moderne con indirizzo storico-musicale presso l’Università di Pisa.
Vincitrice di numerosi concorsi pianistici nazionali e internazionali (Albenga, Osimo, Velletri, Schumann di Macugnaga, Schubert di Tagliolo Monferrato, ecc) sia in duo a 4 mani che come solista, svolge intensa attività concertistica in varie formazioni cameristiche (dal duo pianistico al quintetto d’archi), ma principalmente come accompagnatore di cantanti lirici; in questa veste si è esibita nelle principali capitali europee (Parigi, Londra, Stoccolma, Atene, Varsavia, Vienna, Amsterdam, Montecarlo di Monaco, Berlino, Oslo, Siviglia, ecc.) e ha effettuato tournée in Giappone, Stati Uniti, Cuba, Siria, Brasile e Argentina. A partire dal 1992 ha iniziato a svolgere l’attività di M° Sostituto al pianoforte e Suggeritore , collaborando con il Teatro Verdi di Pisa, Teatro Goldoni di Livorno, Festival Puccini di Torre del Lago, Ravenna Festival, Teatro Municipale di Piacenza, Teatro del Giglio di Lucca, Teatro Sociale di Mantova, ecc.
Ha collaborato ai masters di tecnica vocale ed interpretazione tenuti da artisti quali C.Desderi, R.Kabaivanska, K.Ricciarelli, A.Cupido, Magda Olivero, Anastasia Tomacewska ed ha accompagnato recitals di Mariella Devia, Katia Ricciarelli, Fabio Armiliato, Norma Fantini, Bruno de Simone, Alberto Cupido, ecc. In qualità di M° Collaboratore al pianoforte e Assistente Musicale ha collaborato con importanti direttori d’orchestra come: Massimo de Bernart,Bruno Scimone, Patrick Fourniller, Stefano Ranzani,Steven Mercurio, Larry Gilgore, Claudio Desderi, Carlo Rizzi Brignoli, Roberto Tolomelli, Alessandro Pinzauti, Piero Bellugi e dal 2005 ha iniziato una stretta collaborazione con il M° Riccardo Muti .
Ha collaborato infatti come pianista assistente con il M° Riccardo Muti in occasione dell’allestimento di Don Pasquale di Donizetti, selezione da Mefistofele di A.Boito, Don Calandrino di D.Cimarosa, Il Matrimonio Inaspettato di G.Paisiello, presso il Teatro Alighieri di Ravenna, Teatro Municipale di Piacenza, Teatro Stanislavski di Mosca, Salzburger Pfingstfestspiele, Teatro Pérez Galdòs della Gran Canaria, in tournée a Malta.

Riproduzione riservata ©