Livorno Città Aperta, in scena al Teatro Vertigo

Mediagallery

Il prossimo weekend al Teatro Vertigo si apre con la prima di Livorno Città Aperta, spettacolo diretto da Marco Conte, scritto da Anna Maria Vannini e tratto dal romanzo di Urano Sarti. Quattro repliche per una commedia – tutta livornese – capace di far sorridere, riflettere e commuovere.

La storia narra di due famiglie di sfollati, all’indomani della Seconda Guerra Mondiale, che fanno ritorno in una Livorno bombardata e completamente a pezzi, in tutti i sensi. La città è rasa al suolo e tutto ormai, per le strade e nel cuore della gente, è irrimediabilmente cambiato. In un contesto di degrado fisico e morale si intrecciano le vicende dei protagonisti che sceglieranno strade diverse e troveranno non pochi punti di scontro.

Lo spettacolo, recitato in livornese dell’epoca, prevede anche l’esecuzione di balletti e canzoni degli Anni Quaranta eseguite dal vivo.

“In sala è prevista la presenza di alcuni discendenti di Urano Sarti che hanno dimostrato subito molto interesse per la mia riduzione teatrale e hanno offerto la loro collaborazione e disponibilità per informazioni e curiosità legate al romanzo e al suo autore– spiega Anna Maria Vannini – spero di divertirli e di non deludere le loro aspettative”.

In scena Anna Arbore, Andrea Cecere, Fulvio Puccinelli, Simona Ceccanti, Letizia Limitone, Lorenzo Luparini, Laura Persico, Luca Carrieri, Rebecca Luparini, Iuri Giusti, Rayan Hall, Valentina Carbone, Matilde Raddi, Linda Ann Cipriani, Silvia Peluso, Monica Giuntoli, Caterina Bianchi, Tiziano Ageno. Coreografie di Chiara Cusimano a cura della scuola Oltredanza.

L’appuntamento è per sabato 18 aprile alle 21.30, domenica 19 alle 17.30 e sabato 24 alle 21.30 e domenica 25 alle 21.30. Info e prenotazioni allo 0586-21.01.20

 

Riproduzione riservata ©