Tre giorni di medioevo fantasy in città

Mediagallery

di Dario Fantozzi

Livorno la capitale europea del Fantasy. La Federazione europea itinerari storici turistici e culturali insieme alla Rete europea gruppi eventi storici porteranno a Livorno una kermesse di tre giorni medieval fantasy. La presidente della Feistc Sabrina Busato insieme ad Aron Chiti presente in una doppia veste di presidente della Reges e capolista per Uniti per cambiare Livorno hanno presentato nella sede del Manga Kindom alla stampa l’evento che “dovrebbe svolgersi in Fortezza Nuova”. Aron Chiti parla al condizionale non perché l’organizzazione dell’evento non sia pronta – il festival si terrà al 100%, prima di non farlo valuteremo altre location – ha sottolineato Chiti – ma perché l’amministrazione comunale uscente non ha ancora autorizzato l’evento dentro la sua ideale cornice della Fortezza. Avremmo voluto che si svolgesse all’inizio dell’estate ma l’elezioni hanno rallentato l’iter del progetto – ha precisato Sabrina Busato – che a questo punto si terrà sicuramente nel mese di settembre. Un festival di caratura nazionale il cui elemento principale è il gioco di ruolo, il fantasy, quindi spazio alla creatività e alla fantasia. Anche il fantasy è una chiave per parlare ad un pubblico di giovani – aggiunge la presidente della Feistc – partner principale dell’evento sarà la Grv Italia associazione sportiva dilettantistica che conta decine di miglia di associati in tutta Italia, la ricaduta sulla città ha una valenza importante, contiamo di avere almeno 10.000 visitatori al giorno. Il nostro ente infatti – continua Sabrina Busato – svolge un lavoro importante nella valorizzazione del territorio e della tradizione. Per realizzare l’evento non serviranno soldi pubblici sarà totalmente finanziato dalle due associazioni che sperano di coprire le spese attraverso il biglietto e gli sponsor, soprattutto, attività commerciali che aderiscono al progetto per avere visibilità all’interno del festival. L’aspetto commerciale della manifestazione è di rilievo chiunque abbia un’attività commerciale in città può essere solamente contento che a Livorno si tenga un evento del genere – precisa Aron Chiti – qualcuno mi ha chiesto come si fa a portare tutta questa gente in centro, io credo che questo invece di essere un problema sia una risorsa. Noi – continua il presidente della Reges – pensavamo addirittura di mascherare le navette apposta per il festival, cosicché, avremmo portato la gente in Fortezza Nuova a bordo di autobus pittoreschi che diffondano lo spirito medievale della festa attraverso tutta la città. Quello che mi preme sottolineare è che finalmente a Livorno si possa valorizzare idee, anche un po’ bizzarre come questa – aggiunge Chiti che prosegue evidenziando come – la cultura del fantasy abbia prodotto una vera e propria industria, al Lucca Comix si contano centinaia di migliaia di visitatori e la città è ben felice di accoglierli anche nei suoi palazzi più antichi.Veniamo ora al programma della manifestazione. All’interno della Fortezza ci saranno mercati del fantasy che in tutto e per tutto ricorderanno quelli medievali. Gli appassionati ma anche i curiosi potranno aggirarsi nella location della Fortezza che sarà allestita come un set di un film medievale. Un’atmosfera nella quale calarsi a 360° con giochi di ruolo dal vivo organizzati dalla Grv Italia che dureranno giorno e notte. Un’area riservata ai più piccoli con educatori specializzati in attività ludiche/educative di gioco e teatro, uno spazio per esibizioni musicali dal vivo che rievochino le colonne sonore dei migliori film del genere, mostre ed esposizioni di arte varia ispirati alle saghe fantasy. Sono previsti anche giochi di tiro con l’arco e giostre a cavallo. Inoltre verranno ricostruiti degli accampamenti medievali da utilizzare come percorsi visivi per spiegazioni storiche e spettacoli per far rivivere i combattimenti dei cavalieri.

Riproduzione riservata ©