Livornina d’oro a Luciano Vizzoni

di letizia

Mediagallery

Il Comune di Livorno conferirà al professor Luciano Vizzoni la Livornina d’oro, massima onorificenza della città concessa a personalità o persone giuridiche che si siano distinte, attraverso la loro attività, nell’impegno sociale, culturale o economico, assegnata in passato a personaggi come Mario Canessa, Paolo Costignoli e Aldo Santini .  È stato il Sindaco Filippo Nogarin questa mattina, in apertura del Consiglio comunale, a comunicare la decisione, che nella prossima riunione sarà ratificata dalla giunta. “ Vizzoni è stato il pediatra di almeno tre generazioni di livornesi, un medico che ha sempre agito in maniera disinteressata, considerando la medicina una missione, non un lavoro.- ha affermato Nogarin – Ha seduto per anni nei banchi del partito Socialista, ma soprattutto è stato ed è al servizio dei sofferenti e dei bisognosi, il suo impegno nel sociale è per noi un insegnamento di indubbio valore”. Il professor Vizzoni, inoltre, ha ricoperto il ruolo di presidente del Comitato Unitario Handicappati e col suo progetto sulla celiachia riuscì, anche mediante un cofinanziamento europeo a svolgere attività di screening e di educazione sanitaria per il popolo Saharawi, attualmente è presidente dell’associazione Insieme per la Vita a favore dei bambini affetti da leucemia. “Ritengo che la città e i livornesi debbano molto a Luciano – ha aggiunto il Sindaco – anche se lui ama ripetere che non ha fatto altro se non il suo dovere e la Livornina vuole essere un nostro piccolo ‘grazie’. È consuetudine che la cerimonia di consegna dell’onorificenza si svolga nella sala del Consiglio comunale, tuttavia, anche alla luce delle serie condizioni di salute del pediatra, il conferimento della Livornina, ciò forse non potrà avvenire, il Sindaco verificherà quindi la possibilità che la Presidente del Consiglio possa personalmente essere presente, in rappresentanza dell’intera assemblea, per tributare a Luciano Vizzoni il saluto e il ringraziamento della città. Marco Cannito, consigliere di Città Diversa ritiene che “Il conferimento della Livornina a Vizzoni sia ormai una questione non più rimandabile, vista anche l’età e dello stato di salute della persona, già negli anni ha ricevuto rinvii durante la precedente amministrazione. La città di Livorno ha bisogno di fare memoria dei suoi ‘uomini miglior’ e credo che la decisione di conferire a Vizzoni la maggiore onorificenza cittadina faccia contente tutte le forze politiche, al di là delle appartenenze”.
Le congratulazione del Partito Socialista– I socialisti livornesi esprimono profonda soddisfazione per il riconoscimento che il sindaco Nogarin ha voluto assegnare a Luciano Vizzoni. La storia dell’uomo è emblematica e di spessore circa il suo notorio ed instancabile impegno nel mondo del sociale e dei più deboli di cui si è fatto da una vita interprete. Uno dei pochi esponenti del PSI che sono rimasti ed hanno saputo rappresentarci con capacità e coraggio anche dopo il 1994, quando tutto era diventato per noi molto difficile.

Come socialisti e come livornesi siamo profondamente orgogliosi che all’uomo Vizzoni venga riconosciuta la massima onoreficienza cittadina.

Riproduzione riservata ©