L’Acquario partecipa a “Occhio all’Alieno”

Mediagallery

L’Acquario di Livorno partecipa attivamente all’edizione 2014 della campagna di sensibilizzazione “Occhio all’alieno” anche quest’anno organizzata e promossa da Eduzoo – un gruppo di lavoro degli educatori dell’Unione Italiana Zoo e Acquari UIZA – con lo scopo di informare il largo pubblico sulla problematica legata alle specie aliene invasive. Nella giornata di domenica 18 maggio, l’Acquario di Livorno propone speciali edizioni delle attività in stile edutainment dedicate al tema delle specie aliene invasive.

Domenica 18 Maggio – Edizioni Speciali di Attività Edutainment
Nell’intera giornata di Domenica 18 Maggio, saranno disponibili all’Acquario di Livorno delle speciali edizioni dell’animazione “Tutti sotto insieme ad Otto” e del percorso “Dietro le quinte” in cui verranno fornite ai partecipanti tutte le informazioni necessarie per riconoscere le specie aliene, sia animali che vegetali, e le modalità per segnalarle.
Nel dettaglio, questi gli appuntamenti:

– Animazione “Scopri le specie aliene con la mascotte- il polpo Otto” – Domenica 18 Maggio ore 11.00 – La mascotte, il polpo Otto, accompagnerà bambini e ragazzi lungo il percorso di visita con domande e curiosità, fornendo ai partecipanti informazioni sulle caratteristiche e tipicità delle specie aliene invasive, per riconoscerle e segnalarle. Partecipazione inclusa nel biglietto di ingresso alla struttura – Durata 1h

– Speciale percorso “Dietro le quinte” : Domenica 18 Maggio alle ore 16.00 ed in altri orari al raggiungimento del numero minimo di partecipanti. Un esperto biologo accompagnerà i partecipanti alla scoperta delle aree tecniche situate dietro le vasche espositive, dalle vasche di quarantena al laboratorio di analisi, dalla cucina agli impianti. Durante la visita, il personale biologo esperto fornirà ai partecipanti indicazioni preziose su come riconoscere e segnalare le specie aliene invasive, sia animali che vegetali. La partecipazione ha un costo di € 4,00 a persona (oltre al biglietto di ingresso alla struttura) – Durata: 50’.

Le specie aliene e quelle invasive

Secondo un recente documento dell’Agenzia Europea per l’Ambiente, il numero di specie aliene (animali o vegetali provenienti da altri continenti) è stimata raggiungere circa 10.000 unità.
Mentre alcune di esse non hanno influenze negative sull’ambiente, altre sono denominate specie aliene invasive poiché possono danneggiare gli ecosistemi e le loro specie originarie, unitamente all’economia della popolazione umana interessata da questo fenomeno.
Le specie aliene invasive (denominate IAS) rappresentano una delle maggiori minacce alla conservazione delle specie locali originarie. Circa il 20% delle 680 estinzioni animali conosciute infatti sono da imputarsi proprio al fenomeno delle specie aliene invasive.
Tra i vari motivi della presenza di specie aliene invasive in natura, da segnalare il fenomeno dell’acquisto di animali domestici esotici: a volte infatti, solo dopo l’acquisto, il proprietario dell’animale si rende conto di non essere più in grado di gestirlo e lo libera in natura.
UIZA ha avviato molte azioni a sostegno della campagna “Occhi all’Alieno”, ma di particolare rilevanza risulta essere la preziosa collaborazione instaurata con il Dipartimento di Biologia dell’Università di Firenze, che consente di segnalare una specie strana trovata in natura, che sembra non appartenere ai nostri ambienti naturale, facendole una foto ed inviandola all’indirizzo [email protected] .

L’Acquario di Livorno – Novità 2014

Dal 1 Aprile, l’Acquario di Livorno ha ripreso la stagione turistica 2014 con l’apertura al pubblico tutti i giorni ed una speciale novità acquariologica: la splendida tartaruga verde Ari – la nuova arrivata – che nuota assieme alla tartaruga verde “Cuba” (già protagonista della campagna 2013) nella vasca Indo-Pacifico assieme a due esemplari di pesce napoleone, alcuni esemplari di squalo pinna nera.
Come “Cuba” , anche Ari – un esemplare femmina di tartaruga verde – ha una storia molto originale: l’animale è stato trafugato, appena nato, nel 1991 da un turista italiano in vacanza alle Maldive, proprio dall’atollo Ari dal quale ha preso il nome, ed è stata in seguito abbandonata presso il Delfinario di Riccione. Affidata al Servizio CITES del Corpo Forestale dello Stato, è stata poi consegnata all’Acquario di Genova ed ora arriva all’Acquario di Livorno. Ai tempi della consegna pesava 11kg. Oggi Ari ha un peso stimato di circa 180kg, una lunghezza dalla testa alla coda di circa 160cm. Ogni giorno l’esemplare si ciba di circa 2.5kg di verdure, tra radicchio ed insalata, e di 1.5kg di molluschi e crostacei.
Altra novità 2014 dell’Acquario di Livorno: aperta in occasione delle passate festività pasquali, una nuova vasca dedicata ai cavallucci tropicali, allestita all’interno della Galleria Tropicale del percorso espositivo, simpatici e curiosi esemplari così tanto apprezzati dai più piccoli, ma capaci di affascinare anche i più grandi. La vasca ospita ad oggi alcuni esemplari di cavalluccio tropicale muso lungo (Hippocampus reidi) che già si trovavano nell’area tecnica dietro le vasche espositive della struttura, per seguire un periodo di acclimatamento prima di essere inseriti in vasca.
Il cavalluccio muso lungo vive nelle praterie marine dell’Oceano Atlantico dal Nord Carolina (USA) fino alle coste nord del Brasile. Raggiunge i 12-14cm di lunghezza ed ha una colorazione che va dal nero giovanile, al giallo arancione (durante il periodo del corteggiamento) fino al grigio puntinato e variabile a seconda dell’ambiente in cui si trova. Dopo il corteggiamento, la femmina depone le piccole uova dentro il marsupio del maschio, che le incuba fino alla schiusa, anche fino a 1.000 piccoli esemplari, che alla nascita misurano poco più di 2mm.
La struttura offre al pubblico un percorso di visita integrato che unisce l’esposizione acquariologica a uno spazio mostre al primo piano che ospita “Kosmos: il cielo e le stelle dall’antichità a Galileo” ideata dal Museo Galileo – Istituto e Museo di Storia delle Scienze di Firenze, a cura di Giovanni Di Pasquale. Al termine della visita, è possibile ammirare le bellezze della costa e dell’arcipelago toscano dalla splendida terrazza panoramica dell’Acquario di Livorno.

Attività Edutainment per le famiglie
Il tradizionale appuntamento con le attività edutainment per le famiglie è confermato per sabato 17 maggio con i seguenti orari:
– Animazione “Tutti sotto insieme ad Otto” – disponibile alle ore 11.00 – Partecipazione inclusa nel biglietto di ingresso – Durata: 1h
– Speciale percorso “Dietro le quinte”- disponibile alle ore 16.00 ed in altri orari, al raggiungimento del numero minimo di partecipanti. Durata 50’ – Costo Euro 4,00 a persona (oltre al biglietto di ingresso per la visita libera alla struttura).

Informazioni pratiche
A Maggio, l’Acquario di Livorno è aperto al pubblico tutti i giorni, dal lunedì al venerdì con orario dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso 17.15) ed il sabato, la domenica e festivi dalle ore 10.00 alle ore 19.00 (ultimo ingresso 18.15).
A giugno la struttura è aperta al pubblico tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00 (ultimo ingresso 18.15).
A luglio ed agosto, apertura tutti i giorni dalle 10.00 alle 21 (ultimo ingresso 20.15).

Aperture speciali:
Il 22 maggio la struttura sarà aperta dalle 10.00 alle 19.00 (ultimo ingresso 18.15).

Per info aggiornate su orari delle attività e prenotazioni tel. 0586/269.111-154 (dal lunedì al venerdì, 8.30-13.00 e 14.00- 17.30), [email protected] – www.acquariodilivorno.it.

Riproduzione riservata ©