La Banda SVS suona sulla Funicolare di Montenero

Mediagallery

Fine stagione scoppiettante per la Banda Libera SVS intitolata a Garibaldo Benifei. Come in un crescendo rossiniano la Banda, non poteva pensare un finale migliore per  l’ estate 2015 : suonare sul piazzale di Montenero che guarda lo stupendo panorama livornese, dopo un’ ascesa musicale al colle  con la funicolare. Uno spettacolo unico che non si era mai visto nella storia del caratteristico mezzo di trasporto tanto caro ai livornesi.

Questo spettacolo va a concludere una stagione veramente intensa per Filippo Ceccarini,il Maestro, e i suoi “banditi”. Solo per citare gli ultimi, la banda  è stata protagonista di alcuni concerti che si sono distinti per  la qualità  della musica e per l’ originalità del contesto:

·         La banda sul Battello ad effetto Venezia che ha suscitato consensi ed ammirazione nel pubblico e nelle istituzioni,  testimoni di un suggestivo spettacolo musicale sulle acque;

·         il concerto sulle Apuane altrettanto entusiasmante  sia per l’ effetto sonoro ed ambientale  (una Banda che suona  in un prato su un altipiano circondato dalle cime e dalle cave), sia per le motivazioni che lo hanno originato;  organizzato a sostegno di un’ iniziativa  a sostegno dell’ escursionismo per portatori di handicap, e nell’ occasione della inaugurazione  di una speciale carrozzella per il trekking i cui drivers avevano seguito un apposito corso di formazione.

·         Il concerto di apertura della  festa dell’ SVS, la Sagra del Polpo, del 9 cm.

E il 12  il botto finale:  nell’ ambito della manifestazione tocca le stelle a Montenero, la Banda si esibirà, come sempre in modo rigorosamente gratuito, salendo al colle con la funicolare  e da li nella piazzetta che guarda Livorno, per il piacere di chi vorrà esserci.

Questo il programma: alle 18 e 45 la Banda si ritrova in piazza delle carrozze ed assistita dai mezzi della SVS, organizzerà  il suo trasferimento a Montenero alto. I banditi,  scaricati gli strumenti e denudati delle loro custodi,  suoneranno qualche brano, di fronte alla stazione,  in attesa dell’ imbarco sulla funicolare. I mezzi si recheranno con il resto del materiale a Montenero alto ad attendere la Banda  che frattempo avrà effettuato la salita  a suon di musica.  Pochi minuti di ulteriori preparativi e Filippo darà il via ad un concerto unico, su un palco unico, che ha come fondale un panorama unico, quello della Livorno che si può ammirare  da Montenero e che tutti i livornesi almeno una volta nella vita hanno visto.

Il repertorio è gradevolissimo,  e come sempre entusiasmerà i fortunati spettatori che quella sera avranno la fortuna di essere  “Sotto le Stelle a Montenero”
Renzo Pacini

Riproduzione riservata ©