Pedalando in bicicletta alla scoperta dell’arte

Mediagallery

Il gruppo giovani dell’associazione Amici dei Musei e Monumenti nasce con lo scopo di avvicinare i giovani livornesi al panorama culturale e artistico della città di Livorno, in modo da istruirli sulla loro tradizione, storia e cultura e da far loro prendere a cuore la cura e tutela dei beni culturali cittadini e della città intera.

La prima iniziativa del gruppo giovani è mirata alla scoperta di particolari aspetti artistici e storici che interessano la città. Durante un particolare appuntamento verranno mostrate e spiegate alcune testimonianze artistiche presenti nelle chiese e nei musei cittadini. Questi luoghi, talvolta anche distanti tra loro, saranno raggiunti con le biciclette. La bicicletta non sarà solo un mezzo di trasporto ma anche un modo per vivere la città in maniera attiva, assaporarla da ogni angolazione, scoprendo cose nuove e interessanti. Essa sarà la caratteristica di tutti gli appuntamenti, un modo di vivere la città alternativo, ecologico, aggregante e divertente.

Nel primo appuntamento di sabato 23 maggio, dal nome “Amici in bici – Tracce di arte fra Medioevo e Rinascimento”, protagoniste saranno opere pittoriche del Trecento e Quattrocento. Pitture su tavola, dipinte in anni diversi, da cui sarà possibile cogliere l’evoluzione della pittura in Toscana, passando da Giotto a Neri di Bicci fino a Beato Angelico, i maestri toscani che hanno rinnovato la pittura toscana pur rimanendo sempre influenzati dalla lezione cortese e gotica venuta dal Nord Europa.

Il tour avrà una durata di circa due ore e partirà alle 16 dal quartiere Venezia, davanti al negozio Green Bike sugli Scali del Corso dove sarà possibile noleggiare, per chi ne fosse sprovvisto, una bicicletta ad un costo agevolato di 3,50€. Le tappe del tour saranno tre e saranno visionate oltre cinque opere, raccontate da giovani storici dell’arte. La prima tappa sarà il Museo di Santa Giulia, dove si trova un antica tavola dedicata alla Santa attribuita al maestro di San Torpè; nella seconda tappa si visiterà il Duomo di Livorno che custodisce l’icona del Cristo coronato di spine del Beato Angelico; la visita terminerà al Museo Fattori dove sarà mostrata la tavola di Neri di Bicci e due tavole raffiguranti Madonne di Alvaro Pirez e il Maestro della Natività del Castello.
Al termine del giro verrà regalato ai partecipanti un libro sulla storia di Livorno. La partecipazione alla visita sarà totalmente gratuita.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Alfonso Corsini

    Iniziativa lodevole sia per il senso artistico che per l’altro ad esso abbinato, geniale , educativo, quello di vivere la città in bici.

  2. # ValeNata

    Ci sono in programma delle repliche?

I commenti sono chiusi.